Basket – L’Interclub Muggia torna alla vittoria contro Grado

Interclub – Pallacanestro Grado 58-46 (9-12;19-24;38-32)
Interclub: Schillani 10, Rebelli 12, Manuelli I., Manuelli S. 8, Tonut 2, Zampa, Bembich 2, Grasso, Sodomaco 2, Rakic 10, Lavince, Bassi 12. All.: Gregori
Pallacanestro Grado: Calzolari 17, Mutavcic, Bello 1, Vecchiato, Lamacchia, Longo 4, Marchesan 4, Salkovic 6, Gennaro 5, Crevatin 9. All.: Caterini

LA CRONACA – Dopo la bruciante sconfitta patita la scorsa settimana in casa del Basket 4 Trieste i rivieraschi si riscattano battendo tra le mura amiche del PalAquilinia la Pallacanestro Grado per 58-46 in una gara dai 2 volti. All’Interclub sono infatti serviti poco più di 20′ per imporsi nei confronti degli isolani che si sono dimostrati formazione mai doma nonostante l’attuale ultima posizione in classifica e con il pensiero quasi certamente rivolto alla post season.

La partenza non è delle migliori per Muggia che nell’arco di 2′ si trova sotto 5-0 a causa di una manovra offensiva piuttosto lenta e prevedibile con gli ospiti a fare la partita (2-7 al 4′), la reazione dei ragazzi di coach Gregori non tarda ad arrivare, a partire da metà quarto l’Interclub prova a dare l’accelerata ad un incontro sino a qui giocato su ritmi piuttosto lenti: Sodomaco inizia a farsi sentire sotto le plance, il canestro dalla media distanza siglato da Schillani seguito dalla tripla di Bassi, al suo esordio in campionato, rendono la partita alquanto equilibrata alla chiusura del primo periodo (9-12).

Grado prova a scappare nell’avvio del quarto seguente toccando il +8 (11-19 al 12′) con 2 tiri dalla lunetta messi a segno da Marchesan, a questo punto Muggia serra la difesa in maniera sicuramente più aggressiva rispetto ai primi 10′ e con l’asse Rakic-Schillani-Simone Manuelli torna a stretto contatto della formazione avversaria (17-19 al 16′), 5 punti consecutivi di Calzolari rispediscono però nuovamente indietro Muggia (17-24), il canestro di Rebelli sul finire del periodo manda le due contendenti negli spogliatoi distanziate da 5 punti (19-24).

La musica cambia radicalmente nel terzo quarto, l’Interclub appare rigenerata soprattutto in attacco dove Schillani fornisce assist importanti a Rakic e Simone Manuelli, questi sortiscono un effetto decisamente rigenerante tanto che Muggia recupera lo svantaggio accumulato sino a trovare il canestro del pari con Rakic (27-27) e il seguente, oltre che definitivo sorpasso, grazie alle triple di Schillani e Bassi. L’inerzia passa ora tutta nelle mani dei rivieraschi capaci di aumentare in maniera decisa l’intensità offensiva tanto da incrementare il divario raggiungendo il +6 (38-32) al 30′.

L’ultimo quarto è quasi un monologo a favore dell’Interclub: i rivieraschi trovano il massimo vantaggio della gara (52-39) a 5′ dal termine di un match che non regala alcun cambiamento di rotta sino alla sirena finale (58-46).

Piena è la soddisfazione di coach Gregori per l’importante risultato ottenuto: “Eravamo reduci dalla brutta mazzata presa nel turno precedente contro il Basket 4 Trieste dove molto probabilmente meritavamo qualcosa in più, l’esito negativo di quella partita ci ha visto nuovamente invischiati nella lotta per la salvezza, forse anche per questo motivo oggi siamo partiti poco concentrati. Un plauso lo vorrei rivolgere a tutto il gruppo e in modo particolare alla “vecchia guardia” rappresentata da Bassi, Schillani e Simone Manuelli i quali hanno messo in pratica quello che dovrebbe essere un atteggiamento costante in ogni partita e allenamento”.