Basket – Lizzi: “Dobbiamo ritrovare i ritmi di gioco”

Foto Comuzzo

Al via il trittico che conduce alla chiusura di regular season: tre gare prima del salto alla fase eliminatoria. Tre piccoli esami di maturità per la Libertas Basket School Udine, chiamata non solo a rialzare il capo dopo lo stop dell’ultimo turno di campionato con Moncalieri, ma anche a certificare nuovamente sul campo il proprio status di “piccola grande”. Etichetta guadagnata in virtù del cammino stagionale compiuto, nickname che racchiude in sé gioie e dolori di un’annata da incorniciare.

Edelweiss Albino, Carugate e Ponzano sul percorso delle volpi friulane, quindi, nel rush finale la cui prima tappa è programmata per sabato 10 aprileore 20.30. Al Palazzetto dello sport di Torre Boldone, Da Pozzo e compagne se la vedranno di fronte a una squadra, la Playing for Bergamo, reduce da due successi vitali in chiave salvezza nei match giocati contro Ponzano e Mantova. Accorpatasi al treno di formazioni a 14 punti, la banda guidata da coach Monica Stazzonelli può ora dunque ancora puntare ad evitare una post-season di sfide ai playout. A metter nel mirino l’impegno in terra bergamasca, l’ala arancione Eva Lizzi.

Eva, com’è andata la settimana dopo il ko con Moncalieri?

“Sicuramente la sconfitta subita, peraltro in casa, non ci ha fatto piacere. Sappiamo di poter fare meglio, lo abbiamo dimostrato nel corso del campionato. Ed è perciò partendo da questa consapevolezza che abbiamo ripreso a lavorare, unite, con lo scopo di risollevarci. La settimana in palestra, di conseguenza, è stata intensa al pari delle precedenti. Stiamo lavorando al massimo per ritrovare i nostri ritmi di gioco”.

Quest’anno sei riuscita a ritagliarti uno spazio all’interno delle rotazioni del coach: come giudichi il tuo percorso fin qui?

“Posso dirmi soddisfatta di quanto fatto sinora. Penso di esser migliorata sotto diversi aspetti dall’inizio della stagione, anche se sono convinta di avere ancora tanto lavoro da fare. Dalla mia, fortunatamente, ho un coach e delle compagne di squadra che mi stanno aiutano moltissimo nel mio percorso di crescita”.