Basket – Napoli, capolista del girone bianco, viola il “Carnera”

L’Apu, con un’intensa prestazione difensiva, evidenzia comunque buone potenzialità in vista dei play off che inizieranno il 23 maggio

APU OWW – GE.VI. NAPOLI  64 – 71 (14-17; 31-35;  49-49)

APU: Johnson 14, Deangeli 4, Amato 10, Schina, Antonutti 8, Mobio 7, Agbara ne, Foulland 12, Giuri ne, Nobile 2, Pellegrino 4, Italiano 3. Allenatore: Boniciolli

GE.VI. NAPOLI: Zerini 8, Iannuzzi 14, Klacar ne, Cannavina ne, Parks 14, Sandri, Marini 2, Mayo 10, Uglietti 9, Monaldi 14. Allenatore: Sacripanti

ARBITRI: Rudellat, Wassermann, Bonotto

NOTE: Tiri liberi: Apu 8/12, Napoli 7/9. Tiri da 3 punti: Apu 8/22, Napoli 10/34.                        Nessun uscito per 5 falli. Tecnico a Boniciolli.

UDINE –  Non riesce alll’Apu il colpaccio di rimandare a casa la capolista del girone Bianco e guadagnare posizioni play off più gratificanti. Gara fisica,  in cui nel primo quarto l’Apu tiene botta (12-11 al 6’ con una tripla di Johnson), per proseguire con lo stesso trend nella seconda frazione, con Mobio ad aprire con una conclusione dalla lunga che mantiene le squadre in parità (17-17). Ma  il pressing tutto campo e la buona circolazione di palla di Napoli producono a seguire il loro effetto e la formazione di Sacripanti, grazie alle triple in serie di Monaldi e Mayo, si allarga fino al +10 (22-32) del 6’. Udine comunque regge e Johnson e Amato dalla lunga riportano sotto la Boniciolli-band, che va al riposo con un recuperabile -4 (31-35), sorpassando al 4’ del terzo tempo  con un virtuosismo sotto misura di Amato (39-38).

A ritmi aumentati e con difese intensificate è un gioco a rincorrersi  fra le due squadre, con Monaldi (3/3 nei primi tre quarti) a infilare la tripla del 49-46 per i partenopei e Johnson a imitarlo nell’immediato. Difesa Apu che funziona nell’ultimo quarto, pure se Uglietti e Zerini centrano il canestro dalla lunga, e il punteggio è sempre in bilico (53-57 al 5’). Monaldi è una sentenza da 3 punti ma Udine rimane sotto con Amato in entrata (59-62 al 6’), pure se Parks all’8’ con una tripla, dopo due banali palle perse dall’Apu mette in pratica il sigillo alla gara, con Uglietti a porre la ciliegina sulla torta di una vittoria napoletana ottenuta con una grande difesa e una fase offensiva con poche sbavature. Per l’Apu domenica a Scafati ultima della fase a orologio, poi il 23 maggio il via ai play off. (Edi Fabris)