Basket – Pallacanestro Trieste, buona la prima in Supercoppa

Nell’esordio di Supercoppa l’Allianz Pallacanestro Trieste supera la Dolomiti Energia Trentino con il punteggio di 94-83, sbancando la BLM Group Arena che, nei quattro precedenti, aveva dato solo dispiaceri ai biancorossi. L’Allianz ha meritato fin dal primo quarto il successo trovando un supporto offensivo da tutti gli effettivi (5 i giocatori in doppia cifra) e limitando con la grinta e la coesione di squadra in difesa le sfuriate d’attacco trentine.

Un primo quarto a tinte biancorosse, chiuso dalla squadra di coach Ciani in vantaggio per 23-15. Dopo aver scaldato i motori nei primi 5’00”, giocati sul filo dell’equilibrio, l’Allianz accelera a partire dai due liberi con cui Konate sigla l’11-8. Dopo la deviazione di Caroline che riporta Trento a -1, Konate giganteggia sotto canestro per altri due punti e sul successivo attacco trentino, i biancorossi recuperano il pallone e vanno a depositarlo a canestro con Grazulis. Sale poi in cattedra il professor Banks che prima aziona Delia a 2’06” dalla sirena (18-10) e poi si mette in proprio per il primo vantaggio in doppia cifra. Prima dei due punti di Bradford, che rompono un digiuno di quattro minuti senza segnare per i bianconeri, è Fernandez a segnare la tripla del 23-15.

Nella seconda frazione gli uomini di “Lele” Molin provano a rialzare la testa, dopo i cinque punti segnati nel primo minuto da Delia con due liberi e dalla tripla di Cavaliero, aggredendo maggiormente i portatori di palla triestini e cercando di attaccare di più il ferro. Trento si riporta sul -8 (42-34) a 2’34”. Trieste però non si scompone, tornando presto a giocare con lucidità in fase offensiva e, guidata dalla fisicità di Konate e dalla precisione al tiro di Banks (13 punti per lui a metà partita con la tripla del 49-38), ritorna negli spogliatoi sul 49-40.

Nel terzo quarto Trento tenta nuovamente di togliere certezze ai biancorossi e, trascinata da Reynolds (15 punti solo nella terza frazione), si riporta anche a – 1 (59-60 a 3’44”). Ma Trieste dimostra di esaltarsi nelle difficoltà e di trovare sempre nuovi interpreti per far male agli avversari: sugli scudi un ottimo Levers, sia sotto canestro che dall’arco dei 6,75m e l’esperto Fernandez che si mette in proprio e, con delle triple micidiali, o scava un vantaggio (63-59) oppure taglia le gambe ai trentini con la bomba sulla sirena del 73-64.

Negli ultimi dieci minuti Trieste gioca con ordine, sia in attacco che in difesa, certificando la buona prestazione collettiva fornita in questo primo match di Supercoppa. Dopo il 75-64 firmato Deangeli è ancora Lever a confermarsi in palla con la tripla del 78-66 e il gioco sotto canestro che porta i biancorossi sull’80-66. Il +20 che chiude virtualmente i giochi lo sigla Konate (86-66). Gli ultimi minuti servono solamente per le statistiche e per Trento che, ricucendo sino al -11 finale, migliora una situazione che potrebbe essere utile in ottica differenza punti.

Dolomiti Energia Trentino: Bradford 5, Williams 10, Reynolds 23, Conti, Morina, Forray 5, Flaccadori 6, Saunders 13, Mezzanotte 11, Dell’anna, Ladurner 2, Caroline 8. All: Molin

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 11, Sanders 11, Fernandez 11, Konate 20, Deangeli 2, Mian 5, Delia 7, Fantoma, Cavaliero 5, Grazulis 5, Lever 17. All: Ciani

Parziali: 15-23; 40-49; 64-73;Arbitri: Sahin, Quarta, Marziali