Basket – Ravalico: “Partnership con Trieste motivo di orgoglio”

“Futurosa è guardare lontano”: era il 21 settembre 2019 e con questo slogan si aprivano ufficialmente i festeggiamenti per i 10 anni di attività di Futurosa. Sono passati ormai quasi 10 mesi da quel giorno e a guardarsi indietro quella stessa frase sembra quasi una “premonizione” di quello che poi è stato annunciato in questi giorni: è di martedì infatti la notizia che la società ha sottoscritto un nuovo ed importantissimo accordo di collaborazione con l’Allianz Pallacanestro Trieste, che ha come obiettivo quello di costruire un progetto integrato nell’ambito del quale la pallacanestro femminile possa avere un ruolo ancora più ampio in città.

E proprio di questa nuova collaborazione abbiamo parlato oggi con Paolo Ravalico, Direttore Sportivo di Futurosa, con il quale abbiamo rivissuto il percorso che ha portato la società a questa nuova partnership.

Neanche un anno fa avete festeggiato un traguardo importante, i 10 anni di attività di Futurosa, ora dopo una stagione che vi ha visto grandi protagonisti ma che purtroppo ha avuto l’epilogo che tutti conosciamo, l’annuncio in questi giorni di questa importante collaborazione… un commento a caldo?

A guardare indietro sono stati 10 anni intensi ma che ci hanno dato grandi soddisfazioni sotto tanti punti di vista, e sono stati per noi soltanto l’inizio di un percorso importante: questa nuova collaborazione con Allianz Pallacanestro Trieste rappresenta uno step notevole di crescita in questo percorso perché avere affianco un partner così prestigioso ci dà sicuramente fiducia e ci permette di poter programmare un “qualcosa di più” con grande serenità. Chiaramente questo “qualcosa di più” significa anche tanta responsabilità in più, in primis verso le nostre famiglie e tutte quelle che hanno creduto in questo progetto, verso le atlete, verso lo staff e verso tutto il movimento cestistico di Trieste, che può vedere in questa partnership un’occasione di crescita.

Com’è nata questa collaborazione? Quanto è importante per la società?

Questa collaborazione nasce da lontano, sono diversi anni infatti che cooperiamo “informalmente” in diversi modi con la società biancorossa senza contare che ci alleniamo regolarmente al PalaTrieste sono quindi diversi anni che la Pallacanestro Trieste, nella persona del Presidente Mario Ghiacci e del suo Staff, ci vede lavorare con le nostre giovani: penso che questo nuovo progetto integrato sia la dimostrazione che la società biancorossa ha apprezzato il nostro lavoro e quello che abbiamo costruito in questi anni. Per noi è molto importante sapere che non ci viene chiesto niente di particolare se non semplicemente di proseguire per questa strada, quindi continuare i nostri programmi ed il nostro lavoro sapendo però che loro ci saranno accanto in questo percorso di crescita, questa fiducia è segno che siamo nella direzione giusta… Vedremo dove ci porterà!

Cosa comporterà e come si svilupperà questa nuova collaborazione?

Questa collaborazione sicuramente può portarci tanto… quanto? A cosa? Vedremo, dipende anche da noi, da come riusciremo a valorizzarla, sarà una crescita “step by step”, sicuramente impareremo a conoscerci ancora meglio e ad aiutarci reciprocamente: l’Allianz Pallacanestro Trieste ha voglia e bisogno di avere affianco anche il movimento al femminile, che in questo momento è sicuramente un fattore importante sul quale stanno investendo anche diverse società di A1, dal canto nostro noi abbiamo voglia di avere affianco un modello come la Pallacanestro Trieste. Per quanto riguarda le nostre squadre invece non cambia granché ovvero andremo avanti con il nostro progetto ovvero valorizzare le nostre ragazze, lavorare fortissimo con loro e farle diventare sempre più forti: in questi anni la crescita della Prima Squadra è stata continua, così come quella del Settore Giovanile e del Minibasket e il nostro intento è quello di continuare così.

Quali sono gli obiettivi vi siete posti in virtù di questa collaborazione?

Beh l’obiettivo primario di questa partnership è quello di riportare il movimento cestistico femminile di Trieste al livello che le compete: questo significa aiutare il movimento a ricrescere dopo anni in cui noi abbiamo avuto una crescita importante e altre realtà hanno fatto un po’ di fatica, in questo senso vogliamo metterci veramente a disposizione degli altri, di chi ovviamente ha piacere, per dare una mano. La nostra voglia di crescita ci porta sempre a pensare al 2030 sia come obiettivo temporale, sia proprio con la prospettiva/ideologia di trovare nuove idee di sviluppo che guardino più lontano, in questa occasione di crescita vorremmo cercare di “trascinare” anche il resto del movimento, con l’obiettivo di essere d’aiuto per gli altri. Nello stesso momento però vogliamo anche continuare il nostro percorso e sicuramente provare a fare meglio di quello che abbiamo fatto l’anno scorso… Esserci con ancora più convinzione!