Basket – Serie D: il Kontovel passa sul campo di Muggia

Interclub – Kontovel 63-80 (19-24;39-38;53-64)
Interclub: Gelleni, Gherbez, Manuelli I. 5, Lavince M. 2, Manuelli S. 6, Zampa 2, Tonut 24, Sodomaco 4, Rakic 9, Bernich, Lavince F. 11. All.: Zgur
Kontovel: Kraus 12, Cicogna 18, Zgur 13, Ferfolja, Mattiasich 14, Regent S. 7, Lisjak 2, Vremec 3, Starc 7, Regent G. 4, Emili. All.: Oberdan
La sfida tra Interclub e Kontovel, equilibrata per 25′, si è risolta a favore degli ospiti che hanno avuto la lucidità necessaria nel trovare lo sprint utile ad espugnare il PalAquilinia in una gara dai ritmi piuttosto elevati oltre che piacevole a vedersi. Muggia senza ali di ruolo e minata dai tanti infortuni (out Rebelli, Caineri, Bembich e con Gelleni in panchina per onor di firma) ha retto le sorti dell’incontro sino alla metà del terzo quarto: una volta calata l’intensità di gioco da parte dei suoi play la squadra ha subito un black out e ad approfittarne sono stati i carsolini capaci di allungare il divario con il trascorrere dei minuti ottenendo così un successo utile a consolidare l’attuale secondo posto, a pari merito con il Santos, in classifica.
La cronaca. Avvio favorevole alla formazione di casa che nelle triple di Francesco Lavince e Simone Manuelli, inframezzato dal canestro di Mattiasich, si porta avanti di 4 (6-2) al 2′, il Kontovel reagisce impattando da sotto con Cicogna (7-7) per un equilibrio che rimane tale sino al 6′ (15-14) quando Muggia, causa alcune disattenzioni a livello difensivo, subisce un break di 10-4 che la porta a chiudere il primo quarto sotto di 5 punti (19-24).
Nel periodo successivo capitan Manuelli apre subito le danze (21-24), Tonut sale in cattedra e porta i suoi sul -1 (24-25), un nuovo parziale di 6-0 stavolta siglato dal duo Kraus-Cicogna consente al Kontovel di trovare una possibile fuga (24-30), questa viene però immediatamente spenta dal contro break (8-0) dei muggesani capaci di imprimere l’accelerata necessaria a produrre il sorpasso sotto i colpi di Tonut, Ivan Manuelli e Michele Lavince (32-30). I ritmi si alzano ulteriormente in un match che trova nell’equilibrio il suo principale punto di forza tanto che le due squadre giungono all’intervallo separate da una sola lunghezza (39-38).
Nella ripresa la sostanza non cambia almeno sino al 25′ quando il Kontovel prende in mano le redini del gioco grazie anche ad un evidente calo del quintetto di coach Zgur che non riesce ad imprimere alla gara lo stesso ritmo messo in campo nei primi 2 quarti: l’attacco non riesce più a pungere mentre in difesa i troppi spazi concessi agli avversari danno il la all’allungo ospite che trova il suo apice nel +10 di fine quarto (53-63).
L’ultimo periodo ha poco da dire: il Kontovel gestisce senza patemi le sorti dell’incontro incrementando il divario in maniera progressiva sino a toccare il +20 (60-80), la tripla di Simone Manuelli nel finale rende la sconfitta un pò meno amara (63-80).
Questo il commento di coach Zgur:Siamo rimasti in partita sino a quando l’energia fisica e mentale ce l’ha consentito: calati di tono i nostri play e, allo stesso tempo, persi in fase difensiva i punti di riferimento avversari la forbice a nostro sfavore si è allargata tanto da consentire agli ospiti di fare proprio il match. Ora dobbiamo guardare avanti cercando di recuperare almeno una parte degli infortunati in vista del prossimo turno di campionato che ci vedrà impegnati sul parquet della Pallacanestro Trieste 2004”.