Basket – Trieste sbanca Varese e va ai play-off

Traguardo raggiunto per l’Allianz Pallacanestro Trieste: la formazione di Eugenio Dalmasson sbanca l’Enerxenia Arena superando la Openjobmetis Varese con il risultato di 73 – 79. Un risultato di spessore per i biancorossi, bravi a tenere duro contro una squadra, quella lombarda, che non ha mai mollato e per diversi tratti dell’incontro ha dato filo da torcere assolutamente a Henry e compagni. 

L’Allianz rinuncia a Fernandez, e schiera Doyle in cabina di regia al fianco di Henry, Alviti, Da Ros e Delìa. Per Varese, invece, ci sono Ruzzier, Douglas, Strautins, Scola ed Egbunu: il primo periodo è caratterizzato da una Openjobmetis che colpisce diverse volte dal perimetro, con Henry e Douglas che si scambiano “cortesie” dalla lunga. Quando Delìa e Da Ros realizzano, grazie alla lucida regia di Doyle (8 – 13), Varese chiama time out a 5’32” dalla prima sirena: per Bulleri, Anthony Beane (5/7 da due, 3/8 dalla distanza), è prezioso in uscita dalla panchina. L’esterno americano firma 10 punti nel solo primo periodo, mentre dall’altra parte Alviti indovina un canestro per dar manforte all’attacco di una Allianz che termina il primo quarto sotto di cinque punti (20 – 15). 

La seconda frazione è certamente migliore per i biancorossi triestini: Beane continua però a dominare sul campo, mentre Egbunu fa pesare centimetri e chili nel pitturato, con un rimbalzo offensivo ed un bel canestro per il 26 – 18. L’Allianz, però, non si perde d’animo: Da Ros, Doyle e Delìa sono i nomi che originano lo 0 – 10 per Trieste (28 – 30), con Laquintana che firma cinque punti di fila e dà un bell’apporto in uscita dalla panchina. E’ sempre Beane che dà vita all’attacco dell’Openjobmetis, fra assist ed iniziative personali: quando però Doyle segna una tripla dal palleggio, l’Allianz va avanti fino al 30 – 36, prima che Douglas e Scola riescano a mettere a referto puti importanti. Due liberi di Grazulis sono ossigeno puro per Trieste, mentre Scola commette il terzo fallo a 40” dall’intervallo lungo, ma Varese è brava a rimanere sempre a contatto con gli avversari, chiudendo sul meno tre a metà gara. 

La ripresa inizia con una Openjobmetis risoluta e precisa: i lombardi hanno un Egbunu che domina nel pitturato e, in attacco, confezionano un 12 – 0 grazie a otto punti di Douglas e ad una prepotente schiacciata di Beane, che fissano il 49 – 40. Dopo quattro minuti è Myke Henry a sbloccare la situazione per Trieste: il canestro dell’ala americana inaugura il controparziale di 0  – 9 che fissa la parità, con Doyle (2/4 da due, 4/8 da tre, 8 assist) e Delìa (6/9 da due, 9 rimbalzi, 4 falli subiti): la risposta di Varese arriva dalle ficcanti iniziative di De Nicolao, ma comunque il terzo periodo è sempre in equilibrio, con Grazulis che raccoglie un rimbalzo offensivo e schiaccia al volo il 53 pari, punteggio con cui si chiude la terza frazione. 

Gli ultimi dieci minuti sono tutti da vivere, ancora una volta: le due formazioni rimangono appaiate nel punteggio, con Egbunu che prende il possesso dell’area e segna subito da vicino (55 – 53). Trieste non vuole farsi superare e lo sforzo arriva da Davide Alviti: l’ala biancorossa mette dentro due bombe di fila che fanno malissimo al team di Bulleri, che infatti chiama subito time out a 7’22” dalla fine (57 – 61). Dopo la sospensione è tempo di gara delle schiacciate: i protagonisti sono Upson da una parte ed Egbunu (5/8 da due, 4/6 ai liberi, 13 rimbalzi, 7 falli subiti) dall’altra, con il nigeriano a fissare il 63 – 65. Negli ultimi minuti, però, l’Allianz ha maggiore cinismo e freddezza: Laquintana segna dalla media, poi Milton Doyle si prende ancora una volta le luci della ribalta con un paio di realizzazioni utili per allungare nuovamente. Sul 69 – 77, un pò di “tremori” per i biancorossi, che si vedono raggiunti sul -4 con Douglas che ha anche la possibilità di tirare la tripla del meno uno: il ferro, però, nega la gioia del canestro all’americano e così Trieste riesce ad imporsi con il punteggio di 73 – 79. Un risultato certamente da ricordare per i triestini, che si qualificano quindi alla post season in attesa dell’ultima giornata di campionato. 

PALLACANESTRO VARESE – PALLACANESTRO TRIESTE   73 – 79

Opebjobmetis Varese: Douglas 14, Ruzzier 11, Egbunu 14, Beane 19, Scola 5, Virginiio ne, Ferrero 2, De Vico ne, Morse, De Nicolao 6, Strautins 2, Van Velsen ne. All. Bulleri

Allianz Pallacanestro Trieste: Doyle 16, Henry 11, Delìa 13, Da Ros 7, Laquintana 11, Cavaliero, Alviti 13, Grazulis 6, Upson 2, Coronica ne. All. Dalmasson

Parziali: 20-15; 37-40; 53-53

Arbitri: Begnis, Di Francesco, Morelli