Buon avvio in Serie B per la Castelvecchio Gradisca

Parte decisamente con il piede giusto la nuova avventura della Castelvecchio Gradisca nel campionato di serie B di basket in carrozzina.

Nel “classico” derby triveneto con il PDM Treviso la rappresentante regionale del wheelchair ha messo in mostra fame e compattezza che fanno ben sperare per il futuro. La partita inizia con un quintetto inedito rispetto alla scorsa stagione: partono Cappellazzo, Slapnicar, Sejmenovic, Kuduzovic e il debuttante Fiorino, prelevato dal Genova. Consapevoli dell’importanza della posta in palio, i gradiscani gestiscono con calma ogni pallone e serrando bene le fila n difesa. Nel secondo parziale debutto ufficiale anche per John Amasio, già con Genova e Torino, il quale dà subito una dimostrazione della sua grinta e agonismo: si va al riposo con La Castelvecchio in vantaggio 35 a 20.

Alla ripresa del gioco Treviso attua un pressing a tutto campo con un gioco aggressivo e talvolta duro al limite del consentito. I trevigiani riducono lo svantaggio e il terzo quarto vede sempre i gradiscani a condurre, anche se solo di 6 lunghezze. Gradisca si ricompatta e riprova con un altro quintetto: la squadra riesce a rintuzzare il pressing asfissiante dei veneti e pur subendo molti falli mantiene la calma. Nelle ultime nervose battute Sejmenovic e soci mantengono calma e lucidità, conducendo in porto una partita che fornisce già indicazioni importanti sulla voglia degli isontini di inseguire il sogno del ritorno nella massima serie.