Busolini: “I giovani non devono cercare alibi”

L’Ardita ha perso partita e primato nella sfida di Conegliano contro la neopromossa Vigor, impostasi 89-85. Fatale ai biancoblù l’ultimo minuto, nel quale i padroni di casa hanno trovato lo spunto vincente che ha condannato alla sconfitta la squadra goriziana.

Ardita 2015 2016 gruppo 2Il tecnico isontino Giovanni Busolini analizza così la battuta d’arresto nell’ultima gara del 2015: «Il risultato parla chiaro: 89 punti subiti equivalgono a 31 punti in più concessi rispetto alla loro media stagionale. Definirci morbidi difensivamente è un eufemismo. Nonostante questo e il fatto di aver giocato praticamente tutto il secondo tempo senza Manservisi, che si è autoescluso dalla partita commettendo terzo, quarto e quinto fallo nella stessa azione, a 30 secondi dalla fine eravamo pari. Parlo per i miei giovani giocatori: furbizia, durezza mentale e rinuncia alla ricerca dell’alibi devono essere i loro mantra da qui alla fine. Abbiamo troppo bisogno del loro contributo in questo senso se vogliamo vincere le partite».

Ora c’è la sosta natalizia per ricaricare le pile, si ricomincia mercoledì 6 gennaio all’Ugg. Sarà derby contro la Calligaris Corno di Rosazzo.