Busolini: “Partita tatticamente perfetta”

Aibi Fogliano 5Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno per la Geoclima Fogliano, che nel basket-day di Grado vince e convince contro la Bluenergy Codroipo grazie a una bella prova corale, con i giovani Piani e Visintin in particolare evidenza.

Dopo aver registrato le assenze (Musulin da una parte, Nata dall’altra), c’è da annotare la partenza diesel di entrambe le squadre, ferme sul 2-2 dopo 3’ abbondanti di gioco. Il primo scatto è di Codroipo, che si porta sul 2-7 grazie a Serrao, risposta isontina con Petrovic e un Dreas ispirato: 12-9 al 8’.

E’ proprio “Dade” Dreas a sganciare la tripla che in apertura di seconda frazione sospinge Fogliano a +5 (19-14), lo scatenato Pontisso riporta il match in equilibrio, suo il “fallo e vale” del 21-21. Il nuovo allungo della Geoclima nasce sull’asse Diviach-Deana (32-28), preludio all’ultima doppia azione prima del riposo, che fa salire a mille il morale isontino e suona come un cazzotto da kappaò per Codroipo: Piani a -5” infila la tripla del 35-28 dall’angolo, pasticcio Bluenergy sulla rimessa, Deana intercetta e si coordina al meglio per sganciare un’altra bomba dall’altro angolo, 38-28 alla seconda sirena.

Sulle ali dell’entusiasmo la Geoclima completa l’opera nel terzo periodo, Dreas firma 4 punti in striscia (42-28), Petrovic impacchetta un gioco da tre punti: 45-28 e Codroipo sterile in attacco per 5 lunghi minuti. Un’altra bomba di Piani, una magia di Petrovic in post basso e il tiro da tre di Visintin sulla terza sirena valgono il +20 (61-41) che viene gestito senza affanni nell’ultimo quarto, con Piani e Visintin autoritari e in grado di surrogare Diviach, a lungo in panchina per un infortunio al polpaccio.

Tutta la soddisfazione di coach Giovanni Busolini a fine gara: “Complimenti ai miei uomini, il piano partita è stato eseguito alla perfezione: dovevamo contenere la loro transizione offensiva, limitare il loro potenziale atletico a rimbalzo, essere presenti a rimbalzo offensivo e controllare il ritmo. Encomiabile, inoltre, il lavoro in difesa su Pontisso e Serrao. In attacco, oltre ai soliti pilastri, un plauso va a Piani e Visintin, che hanno portato punti oltre alla solita energia. Molto bene Sdrigotti e Dreas nell’esecuzione del “lavoro sporco”. È un successo che da fiducia visto il gran lavoro che stiamo facendo in palestra, ci dà la spinta per proseguire su questa strada. Ora valutiamo l’entità dell’infortunio a Diviach”.