Castelvecchio Gradisca sconfitta da Porto Torres

Fabio Bernardis della Castelvecchio
Fabio Bernardis della Castelvecchio

Stop casalingo per la Castelvecchio Gradisca, che dopo tre incontri vittoriosi deve alzare bandiera bianca nello spareggio d’alta quota con Porto Torres fra le mura amiche del PalaZimolo. La sconfitta di misura (60-64) costa ai ragazzi di Max Cricco il secondo posto in classifica su cui si erano issati a sorpresa nelle prime battute della stagione.

La Castelvecchio, neopromossa in serie A1, è uscita comunque a testa alta dalla sfida con gli esperti sardi, andando al riposo in vantaggio 28 a 27. Per i gradiscani i migliori in campo sono stati Bernardis e Slapnicar. Sicuramente si è trattato della sfida piu’ equilibrata nell’ultimo turno della massima serie del wheelchair nazionale. Determinanti, per l’affermazione ospite, sono risultate le prove di Simon Munn (22 punti per il miglior marcatore del campionato) e del duo Raimondi – Bargo.

La Castelvecchio parte bene con un’ottima difesa, tiene a distanza le bocche da fuoco isolane e con buone percentuali al tiro riesce a contrastare la fulminante velocità in contropiede degli avversari. L’ improvviso e fatale calo per i ragazzi della Castelvecchio è arrivato dopo il riposo: Porto Torres con un Munn incontenibile scava un break di 12 punti.

Nell’ultimo quarto Gradisca reagisce e si riavvicina a meno 4, ma nelle ultime concitate fasi di gioco Porto Torres mantiene la lucidità e controlla la partita, portando a casa un risultato che gli consente di conservare il secondo posto. Sabato prossimo alle 18 sempre al PalaZimolo contro l’ Amicacci Giulianova la Castelvecchio puo’ riscattarsi e continuare a sognare un posto fra le big del torneo.