L’Alma Trieste cede contro Cremona 87-78

L’Alma Trieste perde dopo una battaglia durata quaranta minuti al PalaRadi di Cremona: 87 – 78 il risultato finale a favore della Vanoli Basket di “Meo” Sacchetti, che si porta a +4 sui biancorossi, autori comunque di una prestazione coraggiosa e sporcata solamente dalle percentuali ai tiri liberi (11/20, pari al 55%).

La Vanoli, per l’occasione, lascia il nuovo acquisto Stojanovic in tribuna, mentre in casa biancorossa non ci sono Cittadini, Strautins e Walker: coach Eugenio Dalmasson decide di partire con un quintetto alto, formato da Fernandez, Sanders, Silins, Peric e Knox. Cremona risponde con Ruzzier, Saunders, Crawford, Aldridge e Mathiang: l’inizio è favorevole per Fernandez e Silins; l’argentino infila un colpo di biliardo appoggiato al tabellone e serve uno spettacolare assist a Silins, che appoggia al tabellone il 6 – 10.

Trieste si chiude bene in difesa ed è attenta a rimbalzo nei primi minuti, il solo Crawford riesce a segnare con continuità per i locali. Quando Silins piazza la bomba del 9 – 16, c’è il momento migliore dell’Alma ma la Vanoli è formazione talentuosa e risponde con un 10 – 0 di parziale firmato da Diener e Aldridge. La squadra di Sacchetti va avanti anche di tre, poi allo scadere del primo periodo un alley oop di Cavaliero per Peric direttamente dalla rimessa vale il 19 – 18.

Nella seconda frazione entra Da Ros (1/2 da due, 1/2 da tre, 1/2 in lunetta, 11 rimbalzi), che segna subito dalla media: Cremona, però, ha tante risorse offensiva ed infatti sia Crawford (7/8 da due, 1/5 da tre, 7/9 ai liberi, 4 falli subiti) che Ruzzier si fanno sentire (28 – 20 dopo tre minuti e mezzo). L’Alma soffre il talento offensivo dei lombardi, che fra un gioco da tre punti di Mathiang e due mismatch sfruttati da Crawford ottengono il massimo vantaggio sul 36 – 26: i biancorossi, però, hanno il merito di tirare molto bene dalla lunga distanza (8/16 nei venti minuti iniziali). In questo frangente, Jamarr Sanders mette dentro tre triple, imitato poi da Silins, che allo scadere dei 24’’ indovina il siluro del 40 – 37. Sull’azione successiva, Wright recupera ed appoggia a canestro il 40 – 39, punteggio con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

Al rientro dagli spogliatoi, è una fiammata di quattro punti di Peric che porta l’Alma avanti sul 42 – 44, ma due bombe di Aldridge e Crawford riportano avanti la Vanoli: quando anche Ricci segna da tre, Cremona avanza 51 – 46, ma a questo punto si accende Fernandez. “Lobito” ingaggia un gran duello in regia con il triestino Ruzzier, mette dentro due triple e un tiro dalla media. Anche Cavaliero lo imita portando avanti Trieste sul 58 – 59, poi Saunders risponde in penetrazione: lo stesso Fernandez (3/6 da due, 2/3 nelle triple, 4 assist, 4 falli subiti), a pochi sospiri dalla sirena del trentesimo, appoggia al tabellone il canestro del 61 pari.

A inizio quarto periodo Saunders ricomincia a segnare, ma Peric risponde dalla lunetta: quando Crawford segna in contropiede il 67 – 63, Da Ros dall’altra parte piazza la tripla del meno uno. A questo punto, però, si apre un parziale di 10 – 0 per Cremona, con otto punti di uno scatenato Giampaolo Ricci: Trieste finisce sotto 77 – 66, poi è Sanders a prendersi la scena. Canestro da due, sfondamento subito e tripla: 77 – 71 e l’Alma è ancora viva. La bomba di Wright porta l’Alma sul meno quattro, ma Crawford e Ricci tengono sempre lontana la Vanoli: Knox schiaccia l’83 – 78, poi Trieste ha l’opportunità di riportarsi a meno due ma Silins non azzecca la tripla. Saunders, dall’altra parte, segna due liberi (85 – 78) e sull’errore in penetrazione di Wright si spengono le speranze di recupero dei biancorossi, che devono cedere di fronte al team di Sacchetti.

CREMONA – TRIESTE   87 – 78

Vanoli Basket Cremona: Feraboli ne, Saunders 10, Ruzzier 12, Aldridge 8, Crawford 24, Ricci 15, Gazzotti, Diener 5, Mathiang 9, Demps 4. All. Sacchetti
Alma Pallacanestro Trieste: Fernandez 12, Sanders 12, Mosley 1, Silins 16, Wright 7, Cavaliero 2, Da Ros 6, Janelidze ne, Schina ne, Coronica. All. Dalmasson

Parziali: 19-18; 40-39; 61-61
Arbitri: Lanzarini, Grigioni e Galasso