L’Alma Trieste torna al successo contro Trento per 85-74

Torna alla vittoria l’Alma Pallacanestro Trieste e lo fa contro una diretta avversaria come la Dolomiti Energia Trentino: i bianconeri, privi di Dustin Hogue, si arrendono per 85 – 74 all’Allianz Dome, in una giornata caratterizzata dall’iniziativa benefica di donazioni per la Carnia.

Trieste, priva ancora di Walker e Janelidze, ha Wright non in perfette condizioni ma, di contro, recupera Matteo Da Ros e Jamarr Sanders: si parte con il quintetto formato da Fernandez, Cavaliero, Strautins, Peric e Mosley; Buscaglia risponde con Forray, Marble, Craft, Beto e Jovanovic. Proprio il centro serbo (7/10 da due, 5/5 ai liberi, 8 rimbalzi e 5 falli subiti) è molto aggressivo vicino a canestro e mette in difficoltà l’Alma: 6 – 12 per la Dolomiti Energia, che poi nonostante il time out di Dalmasson rimane avanti, con Flaccadori che sigla il massimo vantaggio sul 14 – 23. A un minuto dalla prima sirena arriva il momento del ritorno in campo di Da Ros, poi i biancorossi chiudono il quarto iniziale sotto di otto.

Nel secondo periodo, il regionale Mian piazza la tripla del +11 (15 – 26): la guardia/ala di Buscaglia è rovente, tiene avanti i bianconeri ma Trieste reagisce. Sotto la lucida regia di Fernandez (2/3 da due, 2/5 nelle triple, 10 rimbalzi e 2 recuperi), i locali rientrano: “Lobito” segna anche la tripla del pareggio a quota 33, coronando un parziale di 18 – 7. Peric con un semigancio dà il primo vantaggio all’Alma, poi la bomba di Beto fissa il 37 – 38.

Nella ripresa, Jovanovic inizia da dove aveva finito, ovvero segnando: Justin Knox (6/9 dal campo, 8/9 in lunetta, 7 rimbalzi, 6 falli subiti) domina vicino a canestro, piazza un gioco da tre punti su assist di Cavaliero, poi le bombe dello stesso “Cava” e di Strautins tengono avanti l’Alma, con Peric che fissa la doppia cifra di vantaggio per una Trieste che chiude sul 60 – 50.

L’ultimo periodo si apre con la schiacciata di Mian, ma è uno dei pochi sussulti della Dolomiti Energia: ci pensano infatti Mosley, con una schiacciata al volo e due bombe di Cavaliero, a tenere saldamente la partita nelle mani triestine. Ancora Knox è immarcabile nel pitturato e regala il massimo vantaggio ai padroni di casa (80 – 65), prima di uscire per cinque falli a 1’37’’ dalla fine: è troppo tardi, però, per Trento. Trieste chiude con la vittoria 85 – 74 e festeggia alla grande, con un’ottima prestazione di gruppo.

TRIESTE – TRENTO   85 – 74

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica, Peric 10, Fernandez 10, Wright, Strautins 10, Silins, Cavaliero 19, Da Ros, Sanders 8, Knox 20, Mosley 8, Cittadini ne. All. Dalmasson
Dolomiti Energia Trentino: Marble 8, Pascolo 6, Mian 13, Forray 8, Flaccadori 3, Craft 7, Mezzanotte ne, Gomes 10, Lechthaler, Jovanovic 19. All. Buscaglia

Parziali: 15-23; 37-38; 60-50
Arbitri: Baldini, Attard e Perciavalle