Parte male l’APU: sconfitta a Imola per 78-71

I friulani sconfitti sul tradizionalmente avverso parquet emiliano dopo una gara in cui hanno retto solo i primi due quarti.

NATURELLE IMOLA – APU GSA      78 – 71  (16-21; 37-40; 61-53)

Inizia con una sconfitta sul tradizionalmente ostico parquet emiliano la nuova stagione di A2 della rinnovata Apu guidata da Demis Cavina, in partita nei primi due quarti con un positivo Mortellaro (top scorer bianconero con 17 punti) ma a seguire irretita dall’alternanza zona-uomo avversaria, dalla maggior precisione dalla lunga di Imola e dalla propria stessa regressione in fase conclusiva.

Sotto tono anche Pellegrino, Simpson e Cortese (troppo presto gravato di falli) in un match in cui erano attesi da protagonisti, mentre discreta è stata, nonostante il minutaggio ridotto, la prestazione di Nikolic. Sul fronte emiliano, trascinatori in primis Rossi e Bowers. Gara che era iniziata appunto con l’Apu in costante vantaggio, con Mortellaro più volte pescato sotto canestro, fino al +6 del 5’ del secondo quarto (24-30) fissato da una tripla di Powell.

E nel terzo quarto, dopo il 50 pari di metà frazione, iniziava l’escalation della formazione di Di Paolantonio, che con le conclusioni dalla lunga in serie di Magrini, Montanari e Bowers e un parziale di 11-0, prendeva il largo (62-51). Nell’ultima frazione, l’Apu non vedeva più il canestro dalla lunga, mentre Magrini e Raymond fissavano all’8’ il 76-64 che in pratica metteva fine all’incontro, con il break di 7-0 per l’Apu a limare nella fase finale il divario conclusivo. Domenica alle 18 al “Carnera” contro Mantova l’occasione per l’Apu di rifarsi dal primo stop stagionale. (Edi Fabris)