Secondo appuntamento con i Lunedì del Baskin

Continuano i “Lunedì del Baskin”, il ciclo di incontri culturali e sportivi organizzato dall’associazione Zio Pino Baskin Udine.

Alle ore 20.30 di lunedì 2 dicembre, presso l’auditorium dell’Istituto Bearzi di Udine, si svolgerà il secondo appuntamento della rassegna, il quale avrà come titolo “Arte, Musica e Sport. Efficaci strumenti di inclusione”. La prof.ssa Elena Gianello, insegnante triestina di educazione fisica specializzata nel sostegno all’handicap, sarà la relatrice della serata e porterà testimonianza delle attività sociali e sportive promosse negli anni dall’associazione di cui è presidentessa, l’ ASD Calicanto. L’incontro sarà allietato da intermezzi musicali della Calicanto Band, diretta dal Maestro Fabio Clary.

Alcune note sul relatore della serata.

La Prof.ssa Elena Gianello fonda nel dicembre del 2001 l’ASD Carducci, associazione nata con l’obiettivo di coinvolgere ragazzi disabili e “normodotati” nella pratica di attività sportive. Con questo fine viene ideato il “Laboratorio di psicomotricità integrata”, ambiente in cui decine di studenti dai trascorsi più diversi si approcciano a svariate discipline, come il calcio a cinque, la pallacanestro, la pallavolo, lo sci, la vela, la danza e altre ancora. Il caposaldo su cui si fonda l’intero progetto è quello di riuscire ad avvicinare i ragazzi privi di handicap ai disabili favorendo lo scambio reciproco e aumentando la qualità di vita di questi ultimi. Nel 2008 l’associazione cambia denominazione in ASD Calicanto, prendendo spunto dal nome di quel profumatissimo fiore, appunto il calicanto, che fiorisce all’avvicinarsi dell’inverno, nel momento in cui la pianta perde tutte le foglie; una strategia controcorrente rispetto a quella adottata dalle altre specie vegetali. Da lì a poco, l’Associazione inizia ad approcciarsi anche al mondo della musica con la creazione della Calicanto Band. Questo ampliamento degli orizzonti nasce dalla convinzione della Gianello che sport e musica sono entrambi strumenti utilissimi per promuovere l’inclusione e per sviluppare dei buoni percorsi di formazione volti a ragazzi di ogni età.