Stip Rorai: Gelormini resta. Il sogno è Cipolla

Per Rorai si avvicina sempre più il momento di iniziare una stagione decisamente particolare in C regionale, in quanto per la prima volta non disputerà derby provinciali. Alla retrocessione di San Vito ha infatti fatto seguito la rinuncia della neopromossa Fontanafredda, cosa che costringerà a lunghe trasferte la squadra pordenonese per tutto l’arco del campionato.

Per quanto riguarda il mercato, agli ordini del confermato tecnico Marzio Longhin sono rimasti alcuni dei giocatori più importanti, quali Roland Pivetta e Nicolas Piovesana, che andranno a formare il comparto lunghi, Andrea Bellanca, Fabio Mazzon e capitan Luca Gelormini, rimasto alla base nonostante il pressing di Ascoli. Da Fontanafredda arriverà l’ala grande Antonio De Cicco, mentre in prestito dal Sistema è arrivato il diciannovenne Alberto Giro.

Tra le partenze si segnalano quelle dell’americano McGee e di Stefano Misuraca: è in particolare quest’ultima a creare più di qualche grattacapo alla dirigenza pordenonese che non può permettersi di iniziare la stagione senza un play di qualità. Ecco che allora è tornata di moda un’opzione già seguita gli scorsi anni, Max Cipolla. L’ex Pienne e Codroipo potrebbe finalmente andare a vestire quella maglia che già due anni fa, al momento dell’addio da Pordenone, era stato vicino ad indossare.