Zampata vincente di Rorai. Puto fa piccola la Falconstar

Michael Puto, punto di forza di Latisana

Nel match clou dell’ottavo turno di campionato, Roraigrande sbanca il campo della capolista Tarcento mettendo in mostra tutto il suo potenziale. Non si è trattato di una prestazione continua. A tratti i pordenonesi hanno lasciato campo ai collinari, ma ogni volta che volevano riportare il vantaggio su una confortante doppia cifra i gialloblù di Longhin davano la sensazione di riuscirci senza eccesivi patemi. I 22 punti di Truccolo fanno notizia fino ad un certo punto. L’uomo in più è risultato ancora una volta Max Cipolla: quando l’ex Pienne è in campo si sente la differenza e la retroguardia naoniana ha tutta un’altra solidità.

La sorpresa di giornata è invece la vittoria di Latisana contro la Falconstar. Un match all’insegna dell’equilibrio e dei tanti errori al tiro che hanno tenuto il match aperto fino alle ultime battute. Monfalcone è sembrata troppo svagata, probabilmente convinta di arrivare a Latisana e far un sol boccone del quintetto bassaiolo. Latisana invece pimpante che finalmente ottiene il primo referto rosa grazie anche ad una prestazione maiuscola di Mike Puto, bravo a dare sostanza e a metterla dentro.

Il fortino di Cervignano resta un vero e proprio bunker tanto che anche il Bor ha dovuto arrendersi. Nel 73-59 finale spiccano le ottime prestazioni di Baccino, autore di 27 punti, e Mian, che, oltre a realizzare 12 punti, si conferma bravo a rimbalzo e a recupero palla. Ancora una sconfitta, invece, per San Daniele che continua a viaggiare a corrente alternata. Contro l’altra decaduta Codroipo finisce 68-84 e i collinari hanno veramente di che mangiarsi le mani perché l’avvio era stato interamente di marca sandanielese. Codroipo ha però tirato fuori le unghie nel finale, quando San Daniele non è riuscita a gestire il vantaggio, gettando al vento i due punti.

Adrenalina pura è invece quella che si è respirata al Benedetti, dove l’Ubc la combina grossa e regala il match alla Collinare. Padroni di casa addirittura sul +15 nel terzo quarto, quando coach Lorenzon indovina la mossa vincente ingabbiando Bortoluzzi e facendo ripartire la rincorsa.  Negli altri campi, la Goriziana ha fatto suo il derby isontino contro Romans per 96-89, mentre Ronchi ha dovuto cedere in casa alla Venezia Giulia per 66-79.