Zanchetta: “A Tricesimo largo ai giovani”

basket under15Spesso si sente dire, in ogni sport, che bisogna investire sui giovani, anche se altrettanto spesso, per un motivo o per l’altro, le intenzioni rimangono tali. Non nel Tricesimo del presidente Adriano Zanchetta, che a livello giovanile sta facendo grandi cose.

«Tre anni fa abbiamo avviato un progetto di investimento sulla nostra linea verde – racconta il presidente –. Una scelta dettata sia dai costi esorbitanti che si devono sostenere per affrontare i campionati, sia dalla volontà di portare i giocatori cresciuti nel nostro vivaio fino alla formazione maggiore. È un progetto a lungo termine che però sta già lasciando intravedere buoni risultati a livello giovanile: la nostra Under 15 si è laureata per il terzo anno consecutivo campione provinciale mentre i ragazzi dell’Under 17 lottano per le zone nobili della classifica. Leggermente diversa la situazione della prima squadra che sta pagando l’inesperienza di un roster molto giovane. Nei prossimi anni continueremo a portare avanti il nostro progetto, anche potenziando la collaborazione che abbiamo instaurato con le scuole».

Intanto Zanchetta e il suo staff si coccolano gli Under 15. «Speravamo in un risultato simile – afferma l’allenatore Roberto Fabbro –. Anche se è difficile riconfermarsi dopo aver vinto il titolo regionale l’anno prima. Come mio primo anno nel giovanile ho cercato, insieme ai miei collaboratori Chittaro e Chialina, di mantenere unito il gruppo, cercando di portare tutti a un buon livello. Un plauso speciale va soprattutto al carattere che la mia squadra sa mettere sul parquet: in quintetto base e seconde linee c’è una forza di volontà che ci ha permesso di primeggiare anche quest’anno, e con una giornata d’anticipo. Basti pensare che contro il Mortegliano abbiamo giocato senza 4/5 del quintetto base e abbiamo perso solo di un punto. Ora ci aspettano le final four regionali: l’obiettivo è quello di fare bella figura anche se, non conoscendo i nostri avversari, mi è difficile effettuare un pronostico più dettagliato. Quello che è certo è che confido nel carattere dei miei giocatori, marchio di fabbrica dei nostri successi».

Questi i ragazzi di Roberto Fabbro campioni provinciali: Aleksic, Assalone, Federico e Francesco Cascino, Ceolan, Condolo, Del Fabbro, Ellero, Felcher, Fiorino, Gallina, Gobessi, Passoni, Pendalo, Pontelli, Seravalli e Venturini. (Valeria Degano)