Sacilese a tacchetti spianati

Fattore campo, Da Ros, l’amuleto Lenarduzzi… Domenica bisogna vincere
Dentro la sfida che, come ha già detto De Agostini, “sarà la più importante della storia del club”. Ecco il vademecum di Sacilese-Carrarese. Una gara che, per il team liventino, può valere una fetta consistente di salvezza. Un set-point, quello con l’ultima in classifica, da centrare a tutti i costi. E a cui la squadra biancorossa si presenta tirata a lustro e con i favori del pronostico.

PUNTI DI FORZA. La Sacilese, tra le squadre impegnate nella lotta salvezza, è forse quella più in forma. Viene da 3 risultati utili di fila che, pesati, valgono moltissimo. Perchè se il pareggio col Bellaria equivale a una mezza sconfitta, dall’altro la vittoria con San Marino e il punto raccolto a Fano rappresentano due veri e propri miracoli. Biancorossi sulle ali dell’entusiasmo, ma non solo. Sono altri i punti di forza da sfruttare. Il rendimento casalingo, in primis, con il team di De Agostini reduce da 4 risultati utili di fila, e l’imbattibilità. “Superman” Calligaro (nella foto a fianco) non subisce reti da 315′. Morale, fattore XXV aprile, invulnerabilità: queste le carte che dovrà giocarsi la Sacilese.
L’AVVERSARIO. E’ in caduta libera. Si trova all’ultimo posto e arriva da un girone di ritorno disastroso. Solo due le vittorie conquistate nel lato “B” del torneo: nessuno ha fatto peggio. Senza contare, inoltre, il rendimento esterno. La Carrarese, nelle ultime 10 trasferte, ha incassato 2 pareggi e 8 sconfitte, mentre l’ultimo blitz risale al 15 novembre scorso. Rivale in grossa crisi che la Sacilese deve azzannare.
LE SOLUZIONI. L’emergenza sta per finire in casa liventina. Domenica rientreranno dalla squalifica Grazzolo e Pignataro, mentre non saranno della partita solamente Artusi e Bertagno. Romito è in forte dubbio, Favero, Faloppa e Furlan non sono al top ma dovrebbero recuperare. Davanti si farà affidamento sul trio Kabine-Ligori-Da Ros. Proprio quest’ultimo può essere l’arma in più. Il talento non gli manca, le motivazioni per riscattare un’annata negativa neppure. Vuoi vedere che sul match ci sarà la sua impronta? In panchina, squalificato De Agostini, siederà l'”amuleto” Lenarduzzi. Nelle tre partite in cui ha preso il timone la Sacilese non ha mai perso.
L’ATTESA. Intanto la società ha avviato l’operazione “stadio esaurito”. I ragazzi del settore giovanile entreranno gratis, i biglietti, per qualsiasi settore, costeranno solamente 5 euro. Mai, come in questa occasione, sarà decisivo il fattore “dodicesimo uomo”.
Alberto Bertolotto