Aviano allungo letale. Pareggite acuta per il SaroneCaneva

Il girone di ritorno della Seconda categoria A cominciava subito con il big match tra Aviano e 3S Cordenons: una gara che avrebbe dovuto dire molto in chiave vittoria finale, e così è stato. L’undici della pedemontana ha vinto portando a sette le lunghezze di vantaggio sulle avversarie e mettendo una serie ipoteca sul titolo nonostante lo stesso tecnico Pierpaolo Bozzer provi a gettare acqua sul fuoco. Pur conscio dell’importante successo contro un’avversaria diretta, il trainer avianese ha predicato calma guardando già al match del prossimo turno, che vedrà l’Aviano opposto allo Zoppolo in una gara che potrebbe diventare ricca di insidie qualora i gialloneri sottovalutassero l’avversario. Per la cronaca, contro il 3S Cordenons a segno sono andati Del Savio e Momesso.

Tiene il passo della capolista l’Unione Smt che rifila un sonoro 4-1 al Maniago, mentre il Vallenoncello sbanca il campo della Virtus Roveredo per 4-2. Grande prestazione offensiva per l’Azzanese che batte con una pesante goleada un San Leonardo ancora pienamente con la testa in vacanza, e ora finito in zona play-out. Gara decisa già dopo un quarto d’ora dopo l’espulsione del nerazzurro De Paoli e il conseguente rigore per gli azzanesi, bravissimi poi a sfruttare al meglio la velocità dei propri esterni.

Continua la pareggite acuta da cui è affetto da inizio stagione il SaroneCaneva, bloccato sul pari per la nona volta in campionato, questa volta ad opera dei cugini del Polcenigo. Se la difesa regge alla grande, il vero cruccio per mister Mussoletto è rappresentato dall’attacco, decisamente troppo sterile per una squadra che punta al salto di categoria.

Resta in fondo alla classifica il Brugnera, sconfitto per 2-1 dalla Liventina, mentre in piena zona play-out stazionano lo Zoppola, malamente battuto per 4-0 dal Gravis, e il Montereale che però riesce a strappare un punticino al Tiezzo in rimonta. (Francesco Vitti)