Calciomercato: doppio colpo della Sambonifacese. Strina saluta San Quirino

Con Daniele Casella ormai ad un passo dal Pordenone, come promesso nel fine settimana dallo stesso presidente Lovisa, per il Sandonà si amplifica il problema legato all’infortunio di Andrea Cosner. Il giocatore ha infatti riportato la rottura del crociato destro, con conseguente fine della stagione. Probabile che dunque ora i biancocelesti si ritrovino costretti a tornare sul mercato.

Chi invece sul mercato è già tornato è la Sambonifacese, che ha chiuso per il difensore Marco Malagò, ex Genoa e Chievo, e per l’attaccante Daniele Nohman: due colpi di mercato di primissimo livello che fanno della compagine veronese una delle più pericolose pretendenti al trono della Serie D.

In Promozione si è mosso il FiumeBannia che ha prelevato dal Pordenone l’attaccante Riccardo Dose, considerato la spalla ideale per il bomber Simone Tedesco. In uscita, invece, il giovane Simone Attolico che è tornato al Maniago, dove troverà Michele Salvadori, in arrivo da Casarsa. Il Pravisdomini, dopo Milanese, prende un altro fuoriquota: si tratta di Mattia Vadori, anche lui proveniente dalla formazione juniores della Sanvitese.

In Prima categoria, Gianni Strina saluta il San Quirino: «Ringrazio la società per quest’anno passato insieme, anno in cui abbiamo condiviso gioie e dolori – commenta il trentenne portiere -. Questa squadra ha un bel gruppo e confido ritorni presto nelle posizioni che le competono. Ho solo un rimpianto per i play-off dello scorso anno. Ora punto a tornare in gioco». Ancora ignota la destinazione dell’ex portacolori di Porcia e Vallenoncello. Infine in Terza categoria, Luca Calderone è ad un passo dalla Purliliese.