Calciomercato: Sacilese a caccia di rinforzi punta sulle tre D

Davide Pizzini, prossimo allo sbarco alla Sacilese

Come lo scorso anno, anche in questa stagione la Sacilese farà ricorso al mercato di riparazione per tappare qualche falla e riprendere il cammino con rinnovato entusiasmo. Il primo nome sul taccuino degli uomini mercato liventini è quello di Davide Pizzini, attaccante fino a qualche giorno fa in rotta col Kras e dato per vicinissimo all’accordo con la squadra di Carmine Parlato. Le parti erano ormai ai dettagli quando però pare che il Kras abbia deciso di provare a trattenerlo.

Sempre dal Kras potrebbe arrivare il centrale difensivo Daniele Visintin: l’ex Treviso non smania come il compagno di squadra per cambiare aria, ma la classifica a dir poco precaria degli uomini di Ristic potrebbe agevolare le cose. Potrebbe invece restare un sogno nel cassetto quello relativo al giovane regista del Sandonà, Daniele Casella. Il ventiduenne piace molto a Parlato, ma l’undici del Veneto Orientale non ha nessuna intenzione di privarsene. In uscita ci sono Beghin e Furlan, sul quale ha messo gli occhi il Pordenone qualora non dovessero arrivare nè Vianello, nè Baldrocco. Non si tratta delle uniche uscite al Kras: tra i sicuri partenti ci sono Osso Armellino e Casarsa, che torneranno alle rispettive squadre di appartenenza, prima di essere nuovamente girati in prestito.

Intanto la Sanvitese è sempre più vicina a Luca Salgher: c’è l’interesse della società, e anche quello del calciatore. In pratica ora si tratta solo di valutare il conquibus. Dal Tamai partirà uno tra Ozorio e Barbon, più probabile il secondo visto che il primo ha più mercato, leggasi il fanalino di coda Union Quinto e lo stesso San Donà. Infine, il futuro di Andrea Buttignaschi al Pordenone non è più tanto sicuro: il fantasista è sempre stato un protetto di Lovisa, ma una cessione in prestito potrebbe salvare capra e cavoli: anche in questo caso è calda la pista Union Quinto.