Calciomercato – Treppo cantiere aperto, Pagnacco a caccia di una punta

10È un cantiere a cielo aperto il Treppo Grande. In uscita metà squadra: Morandini e Grosso per problemi extracalcistici; De Agostini andrà a giocare negli amatori, D’Agostini e Miconi sono destinati alla nuova squadra che si sta formando a Nimis. Confermati invece i prestiti di Celotti dalla Buiese e di Zompicchiatti dall’Aurora, il Treppo Grande come spiega il suo Ds Luca Di Giusto, è alla ricerca di un attaccante. Il reparto arretrato infatti è stato il tallone d’achille dei biancazzurri nella stagione appena conclusa. Il sogno proibito si chiama invece David Zulli centrocampista centrale del Riviera ma sarà molto difficile toglierlo da Magnano.

“Abbiamo confermato mister Baiutti, classe ’80 – dice Di Giusto – un allenatore giovane, pieno di voglia di fare. Per noi è stato un anno travagliato con alti e bassi. Purtroppo abbiamo perso due partite di fila che ci hanno tagliato dalla corsa per i playoff che erano alla nostra portata. Per la stagione ventura cercheremo di arrivare più in alto possibile tenendo presente che l’obiettivo principale è la salvezza”

E in cerca di un attaccante che affianchi bomber Masotti è anche il Pagnacco che però non vuole stravolgere l’impianto della squadra. A confermarlo è il presidente Giuseppe Gennari: “Questi ragazzi possono solo crescere e migliorare. Per quanto mi riguarda li confermo tutti a partire da mister Lizzit. Abbiamo mancato per poco la promozione. Ma resta la soddisfazione per un ottimo campionato”. (Davide Vicedomini)