Caneva e Pasiano steccano. Il Casarsa ora ci crede

Casarsa - GravisI successi del Pravisdomini, ormai non fanno più notizia. Gli orange, dopo il 3-0 rifilato al Corva (a segno Gava, Grotto e Querini), possono già cominciare a pensare al prossimo campionato in Promozione. L’obiettivo è indubbiamente quello di svecchiare la rosa con l’introduzione di alcuni fuoriquota.

Alle sue spalle, invece, la lotta per la zona play-off è apertissima: cade il Teor, sconfitto per 2-1 a Valeriano con reti di Galante e Bortolotto a ribaltare l’iniziale vantaggio udinese di Consorte su rigore. Crollano malamente Caneva e Union Pasiano: i biancazzurri buscano un poker a Vallenoncello (a segno Baldi, Vendramini, Bassi e Zamuner), mentre i rossoblù di Antonio Fior restano in partita solo per un tempo, crollando inspiegabilmente nella ripresa sotto i colpi di un Casarsa andato a segno con Asamoah, Muzzatti e doppietta di Smarra.

Non mancano le sorprese nemmeno in casa San Quirino, sconfitto a Varmo per 3-2: Kapidani, Della Mora e Bin firmano il successo dei bianconeri, con Bertolo e Bozzolan che vanno a segno solo per rendere meno amara la domenica dei Templari. Infine, vittoria preziosissima per il Montereale che mette una seria ipoteca sulla salvezza battendo il Vivai Rauscedo per 2-1: vantaggio di Quirici per i bianconeri e pareggio di Rossi per i granata. Nella ripresa Di Daniel regala i tre punti alla banda Mussoletto. Non si sono giocate causa maltempo Ronchis – Codroipo e Virtus Roveredo – Maniago.