Cattaruzza: “Doppietta dedicata a Vicenzotto”

corva 1C’è soddisfazione tra i ragazzi di Marzio Giordano al termine della partita vinta per 2 a 1 in casa contro il Caneva; come sette giorni fa a Codroipo, il Corva riesce a rimontare l’iniziale svantaggio e a portare a casa 3 punti preziosissimi in ottica play-off; mattatore del match, sempre lui, Nicola Cattaruzza, autore di una splendida doppietta: “Sono molto contento del mio momento di forma, dopo un periodo buio sono riuscito a ritrovare il feeling con il gol”.

Cattaruzza, 25 anni, punta senza fissa dimora (ha giocato con Prata, Pasiano, Codroipo e Avianese), sembra aver trovato in Corva il suo habitat naturale, sono ben 10 i suoi centri in questo campionato: “Questa estate promisi al mio amico Mirko Vicenzotto, che mi ha voluto fortemente a Corva, che sarei arrivato in doppia cifra. Quando circa due mesi fa è stato vittima di un brutto infortunio (si parla di rottura del legamento crociato, in questi giorni verrà sottoposto a risonanza) gli dissi: senza i tuoi cross sarà dura ora fare gol! Lui mi disse, non ti preoccupare, sono sicuro che ce la farai. Beh, questa doppietta la voglio dedicare a lui. Ti aspettiamo presto”.

Passiamo alla cronaca della partita: prime fasi di studio tra le due squadre, la prima occasione è per i padroni di casa: sugli sviluppi di un corner, Cimpello passa a Polesel che dal vertice sinistro lascia partire un destro potentissimo che va ad infrangersi sulla traversa, sarebbe stato il gol della domenica.

Nella seconda parte del primo tempo si fa vedere il Caneva che riesce a trovare il vantaggio grazie ad un imbucata di Alvaro che a tu per tu con Bottos insacca di precisione nell’angolino basso. A 5′ dal termine della prima frazione il Corva pareggia, Scandurra entra in area palla al piede e viene messo giù in modo falloso secondo Schiozzi di Gorizia, dal dischetto si presenta Cattaruzza che supera Caprioli. Nel finale Bottos mette in angolo due insidiose conclusioni da fuori di Zat. Nella ripresa meglio il Corva, che dopo un paio di tiri da fuori di Piccolo e Antwi trova il vantaggio grazie ad una splendida azione in velocità sulla sinistra di Salatin che salta due uomini, serve un pallone a Cattaruzza al limite dell’area che si gira ed infila il portiere sul palo più lontano. Il Caneva prova a trovare il pareggio ma non crea grossi pericoli alla retroguardia azzanese.

Un soddisfatto Marzio Giordano al termine della gara: “La nostra prerogativa era quella di attaccare il Caneva a viso aperto e non concedere occasioni ai tre ottimi interpreti offensivi della squadra pedemontana, siamo stati abbastanza bravi ma dobbiamo migliorare, l’unica grossa occasione che abbiamo concesso ci è costata il gol”.

Il Corva si trova ora al terzo posto in classifica a quota 48 come il Maniagolibero, fermato in casa per 3-1 dal Codroipo, negli ultimi due incontri Polesel e compagni se la vedranno con San Quirino in trasferta e Gravis in casa.