Chi sale, chi scende: magie di Petris, Manzanese fuori rotta

Il San Luigi è tornato alla vittoria
Il San Luigi è tornato alla vittoria
Il San Luigi è tornato alla vittoria

In Serie D sale Fabrizio Petris. Decentrato per necessità da Gianluca Birtig, il talentuoso fantasista del Tamai mette a segno una doppietta contro il Sandonà al rientro dopo l’infortunio. Peccato che la difesa delle Furie Rosse non sia stata altrettanto impeccabile, altrimenti i tre punti ai liventini non glieli toglieva nessuno.

A scendere è la jella che ha investito in pieno la Sacilese nella trasferta di Verona contro la Virtus. I biancorossi avrebbero potuto continuare a fare il tiro al bersaglio con la porta degli scaligeri per giorni e giorni, ma probabilmente la palla non sarebbe mai entrata. Se a ciò si aggiunge qualche decisione arbitrale quantomeno discutibile, ecco che il sabato nero è servito.

In Eccellenza sale in San Luigi che contro la Gemonese ottiene la tanto sospirata vittoria scaccia crisi, la prima nel girone di ritorno. Ottima la prova a metà campo di Gerbini che canta e porta la croce, sobbarcandosi anche l’onere – e l’onore – del gol vittoria. Unica pecca: il solito rigore sbagliato, e se la situazione in classifica non restasse ancora poco tranquilla, ci sarebbe davvero di che riderne su.

A scendere è la Manzanese: il blasone della compagine della sedia obbliga gli orange a mantenersi sempre nei piani alti della graduatoria, e vedere una squadra che non vince dallo scorso 13 gennaio (2-0 alla Virtus Corno), non può che far storcere il naso a molti. Da allora solo 4 punti su sette incontri disputati. Decisamente troppo poco.