Franti: “Pro Cervignano ha giovani di qualità”

Oggi si rompono gli indugi. La stagione, finalmente, riparte. Un’annata tanto agognata, ma che si prospetta lunga, complicata, ma speriamo davvero entusiasmante. Il cammino della Pro Gorizia riparte da Cervignano. L’appuntamento è fissato, quindi, per le 17 sul campo di via Italo Calvino 12 con il primo match del girone C di Coppa Italia. Formazioni ancor top secret. Le certezze, in negativo, sono le assenze tra gli isontini per squalifica dalla stagione scorsa del difensore centrale Aleksander Arcaba e del centrocampista Martin Aldrigo e per acciacchi fisici di Alessandro Kofol. Ma questi non saranno certamente degli abili per la Pro Gorizia che va a Cervignano con la consapevolezza di non essere ancora al top, ma di aver già digerito gran parte della filosofia calcistica di mister Franti.

Sono anch’io curioso di capire a che punto siamo con la preparazione – dice serenamente l’allenatore biancazzurro –  finora, nelle amichevoli abbiamo incontrato squadre di categorie inferiori, quindi non so quale sarà la risposta sul campo dei miei ragazzi. Il Cervignano è una squadra tosta che in estate ha cambiato un po’ volto, ma presenta giovani di assoluta qualità.  Quindi sarà una partita vera”.

Insomma il calcio d’agosto, quello che non conta e serve solo per prendere il ritmo partita è finito da un pezzo. Ora si fa sul serio. “Condizione a parte – continua Franti – voglio una squadra propositiva, che imponga il proprio verbo calcistico, senza paura o timori di alcun genere. Sappiamo che loro cercheranno di sorprenderci con veloci ripartenze, quindi dovremmo essere bravi a occupare bene gli spazi per poi riprendere le trame del nostro gioco”.