Goat: “Adesso ci attendono cinque finali”

L'Aquileia si appresta ad affrontare il Piedimonte
L’Aquileia si appresta ad affrontare il Piedimonte

«Abbiamo davanti a noi quattro finali e non possiamo permetterci passi falsi». E’ chiaro il pensiero del presidente dell’Aquileia, Paolo Goat, che carica i suoi ragazzi in vista di un finale di stagione al quale la compagine patriarchia chiede molto: «Sarebbe un peccato perdere la qualificazione ai play-off dopo che meritatamente ci siamo stati dentro per tutto l’anno. Oltretutto dobbiamo anche arrivare in piena forma alla finale di Coppa regione, un traguardo al quale teniamo in maniera particolare».

Un girone di ritorno caratterizzato dai tanti pareggi, quello dell’Aquileia, che nelle ultime undici gare disputate ha racimolato solo tre vittorie e ben sette pari: «Questa è una stagione strana per noi – continua Goat -. Abbiamo disputato un ottimo girone d’andata, tenendo testa a Breg e Turriaco che a mio avviso sono più attrezzate. Poi siamo calati. Lo spartiacque è stato l’addio di Falone che ci ha spiazzati. Marin sta facendo un ottimo lavoro, ma adotta una metodologia diversa e ci vuole tempo perché i ragazzi vi si adattino. Credo sia soprattutto questa la chiave di lettura giusta dei tanti pareggi. Inoltre bisogna considerare che abbiamo già affrontato le squadre più quotate e che in questo lasso di tempo abbiamo perso solo una volta».

Nel prossimo turno l’Aquileia affronterà un Piedimonte che ormai a questo campionato ha poco da chiedere: «Non so con quali motivazioni scenderanno in campo, ma noi dobbiamo pensare solo al nostro campionato: è la prima di cinque finali»