Il match clou: Diana sfortunato, passa la Serenissima

diana-settembre-2016DIANA-SERENISSIMA 1-2  (29’ Gabriele Miano e al 42’ Michele Miano. Nel st al 10’ Varutti (rigore).

DIANA Felice 5.5, Marano 6 (Masotti 6), P. Di Benedetto 6 (N.Marcuzzi 6), Ponte 6, D’Antoni 5.5, De Nardin 6.5, Bortolussi 6 Colautti 6 (Spuches 6), Carnelos 6, Varutti 6.5, Daouda 6. All. Pecoraro.

SERENISSIMA Tami 6, Gardelli 6 Diminutto 6, Marti 6.5, Cavaceuszach 6.5,Ariabis 6, Lazzaro 6 (Del Zotto 6, Pinat sv),  Gerli 6.5, Gabriele Miano 6.5 (Di Taranto 6), Louhenapessy 6.5, Michele  Miano 7. All. Baulini.

Arbitro Presotto di Pordenone 6.5.

Note 26’ st espulso D’antoni (doppia amm.). Ammoniti  Bortolussi, Gardelli, Di Taranto e Ariabis. Recupero 2’+5’.

SAN VITO DI FAGAGNA ,2.10,2016 –  Arriva in trasferta la prima vittoria dei giallorossi di mr Baulini e degli inossidabili Gerli e Louhenapessy che schiacciano un Diana (alla seconda debacle interna)  già nel primo tempo con i due consanguinei del noto  “Ze Paolo”. Partita giocata ad intermittenza dalle due squadre,   da una parte un Diana raffazzonato, dall’altra una Serenissima guardinga.  Colpo sull’acceleratore dei  giallorossi  e parità iniziale che si spezza alla mezzora. Cross dalla sinistra di Diminutto, colpo di testa di Lazzaro che centra la traversa. La palla torna  sui piedi di G. Miano  pronto a  scaraventarla in rete. Il raddoppio al 42’: finalizza di potenza ancora G.Miano, il portiere Felice respinge, il più lesto di tutti a intervenire  è l’altro Miano, Michele, a realizzare in scioltezza.

Nella ripresa più determinazione da parte dei biancocelesti del  factotum Renato  Coianis, prima con Carnelos che fa volare Tami, poi con De Nardin. La partita si smuove a favore del Diana  quando l’arbitro concede il penalty per un fallo di mano in area  ospite. Dal dischetto Varutti accorcia. Insiste il Diana  e va vicina al pareggio  10’ dopo con un fendente ravvicinato di Carnelos  che Tami riesce a smanacciare in angolo. Nonostante l’inferiorità numerica  i padroni di casa non demordono, ma la fortuna gira loro le spalle: al 33’  Daouda si vede respingere  da un difensore  il tiro a porta sguarnita dopo aver dribblato il portiere. Infine con il nuovo entrato Spuches  che  spara sopra la traversa dissipando una mischia in area. (di.te.)