Il pagellone di Prima categoria C

DSC_0376Una squadra sopra tutte le altre, il San Giovanni, e poi tanto equilibrio, come da tradizione: ecco quello che ha offerto il girone C di Prima categoria.

San Giovanni 10 e lode – Merita il voto massimo la formazione rossonera, che ha vinto a mani basse il campionato, chiudendo a quota 72. Strepitosi Zaccigna e soci: gran gioco, continuità esemplare, giovani interessanti, e ne è venuta fuori la stagione perfetta.

Isontina 8 – La ripartenza dopo un’annata sofferta, mettendo in mostra carattere e buone individualità. E’ chiaro che il i conti si faranno alla fine, all’esito dei play-off.

Ronchi 9 – Altre le attese e nonostante la coperta corta: sì, la squadra di Veneziano con i suoi 53 punti e i play-off in saccoccia ha compiuto il salto di qualità. Sugli scudi, sia la vecchia guardia sia i tanti giovani. E adesso non resta che completare il capolavoro…

Gradese 8 – Squadra dal potenziale notevole, e dal rendimento altalenante, quella di Cragnolin. Ma nel momento della verità i mamuli non hanno tradito: play-off!

Pro Gorizia 8 – Ad un soffio dal quarto posto, l’undici di Grillo è stato protagonista di un campionato notevole. Interessanti i giovani, sempre grandiosi i vari Dapas, Buzzinelli e Bergomas: insomma, una scommessa vinta, una torta a cui è mancata “solo” la ciliegina.

Muglia 7 – Sfortunata (quanti infortuni), ma anche non sempre capace di sfruttare una rosa davvero ben fornita; in effetti, il miglior Muglia ha dato l’impressione di poter essere inferiore al solo San Giovanni.

Sovodnje 8 – Un mezzo miracolo, il campionato disputato dall’undici di Coceani, protagonista di primo piano fino a quando alcuni dei pezzi da 90 non hanno deciso di fare fagotto. I biancocelesti però si sono sempre tenuti alla larga dalla zona a rischio.

Primorec 8,5 – L’inizio disastroso sembrava non lasciar scampo ai carsolini. Che, invece, sono corsi ai ripari, puntellando una squadra eccessivamente indebolita. Ed è stata rimonta, una rimonta memorabile.

Pieris 5,5 – Palermo e soci dovevano puntare ai play-off, non sono quasi mai riusciti a essere all’altezza delle loro ambizioni.

Domio 7,5 – Ancora un buon campionato, quello disputato dai biancoverdi. E’ arrivata la salvezza, non sono mancate le buone prestazioni e il gioco brillante. Chiedere di più? Difficile…

Begliano 6,5 – Quante sofferenze! E dire che in avvio i bisiachi sembravano poter stare lontani dai guai… Poi hanno dovuto mettercela tutta, far leva sul loro carattere di guerrieri. Comunque sia, missione compiuta, anche il prossimo anno sarà Prima categoria.

Costalunga 6,5 – Mille traversie, mille difficoltà: i gialloneri, seppur tra alti e bassi micidiali, hanno evitato brutte sorprese.

Mariano 5,5 – Le carte parevano in regola per disputare un campionato assai diverso, invece, s’è rischiato il crollo.

Azzurra 6 – Aver raggiunto i play-out con tutto quello che è accaduto è già una sorta di impresa. Villani e i suoi non sanno cosa vuol dire arrendersi. Però, che stagione stregata! Fino in fondo?

Sistiana 4,5 – Niente è andato per il verso giusto, né quando i gialloblù hanno puntato sui giovani, né quando sono corsi ai ripari. Errori di valutazione? Probabilmente sì. E quella da poco finita era davvero la classica stagione no.

Esperia 6 – E’ stata retrocessione, ma a testa alta e dopo aver lottato fino in fondo.