Il pagellone di Promozione A (parte 1)

041A7718TORRE, 10 – Impossibile non dare il massimo dei voti alla compagine guidata da Michele Giordano. Che l’organico fosse da play-off lo si sapeva, ma da qui a vincere il campionato ne passa. Strepitoso il parco fuoriquota dei viola, rivelatosi il vero punto di forza dell’undici naoniano.

CORDENONS, 8 – Partiva con i favori del pronostico, forte della presenza in rosa di diversi assi tra i quali Saccher, Amadio e i fratelli Pessot. Un calo nella seconda parte di stagione aveva fatto temere che anche quest’anno la promozione dovesse restare una chimera, ed invece poi è arrivato il pieno riscatto ai play-off, con tanto di salto in Eccellenza grazie all’impresa del Kras.

FLAIBANO, 8 – Miglior stagione di sempre in Promozione per i gialloneri, che del resto proponevano una rosa di qualità, specie dalla cintola in su. Come d’abitudine meglio in casa che nelle gare in trasferta (32 punti a 21), e con un attacco (50 gol) assai difficile da limitare. C’è mancato poco che ci scappasse il colpo grosso.

PRATA, 7,5 – I mobilieri hanno chiuso in quarta posizione la regular season dopo un’estate all’insegna dell’incertezza. I molti cambiamenti e il deciso ringiovanimento della rosa voluto dalla dirigenza hanno trovato in mister Giavon un ottimo catalizzatore.

FIUMEBANNIA, 7 – Anche in casa neroverde tanti volti nuovi e giovani quest’anno, con un campionato condotto per buona parte della stagione senza lode e senza infamia, salvo poi riuscire a centrare il quinto posto grazie ad un ultimo mese in deciso rialzo. Peccato che ormai i play-off erano già irraggiungibili.

PORCIA, 5,5 – Un campionato dai due volti quello della banda Da Pieve: molto buono nella prima parte, quando addirittura andava a contendere il primato a Torre e Cordenons; insufficiente nel ritorno, con soli 14 punti racimolati e alcuni brutti scivoloni contro squadre di bassa classifica quali Gravis e Camino che di certo non avranno fatto fare i salti di gioia ai tifosi.

BANNIA, 7 – Per tutta la prima parte del campionato i ragazzi di Geremia sono stati la vera rivelazione del torneo, stazionando per alcune settimane ai margini della zona play-off. Nel ritorno hanno ottenuto quei punti necessari a concludere senza troppi affanni, mettendo in cascina una meritatissima salvezza.

FLUMIGNANO, 7 – Poteva arrivare prima la salvezza, restano però i passi in avanti compiuti (senza un certo Motta) dai rossoblù targati Nicola Sepulcri rispetto alle precedenti stagioni, ritrovando protagonisti importanti. Fare di meglio si può, specie lontano dal Mangilli…