Il Pordenone vince ed è secondo. Sanvitese-salvezza: si può

Il capitano del Pordenone, Max Sessolo, a segno su rigore

Il capitano del Pordenone, Max Sessolo, a segno su rigore
Il capitano del Pordenone, Max Sessolo, a segno su rigore

Vince il Pordenone e tiene il passo del Delta Porto Tolle, corsaro a Montebelluna per 1-0. I Ramarri, invece, sono andati a vincere sul campo del Kras per 2-1, scavalcando in classifica la Virtus Vecomp che non è andata oltre il pareggio interno con il Sandonà.

I neroverdi chiudono i conti già nel primo tempo con una prodezza di Emil Zubin e un rigore procurato e trasformato da Max Sessolo. Nella ripresa il Kras prova a riaprire la partita ma un gran tiro di Pizzini centra la traversa. I carsolini accorciano le distanze in pieno recupero con Knezevic, servito da Pizzini, ma ormai è troppo tardi per provare a ottenere il pareggio.

Sconfitta del Tamai nella tana del Belluno, mentre la Sacilese, nonostante l’assenza dei due centrali difensivi, riesce a centrare la vittoria interna contro il Legnago, grazie ad una punizione di Furlan a pochi minuti dal termine. Infine importantissima vittoria della Sanvitese: in casa i Fraticelli di Muzzin battono per 1-0 il Giorgione nello scontro diretto, mantenendo aperta la porta dei play-out.

Ecco i risultati della trentacinquesima giornata:

Belluno – Tamai 2-1
Cerea – Union Quinto 2-0
Clodiense – Trissino 1-0
Este – San Paolo 1-0
Montebelluna – Delta Porto Tolle 0-1
Kras – Pordenone 1-2

Real Vicenza – Sambonifacese 2-2
Sacilese – Legnago 1-0
Sanvitese – Giorgione 1-0
Virtus Vecomp – Sandonà 0-0