La ripartenza del calcio nel Triveneto: se ne parla domani a Mortegliano

Un dibattito in cui affrontare le tematiche relative alla ripartenza, in attesa del protocollo che ne permetta la ripresa. Sarà questo il tema principale all’ordine del giorno nell’incontro in programma sabato 8 maggio, a partire dalle ore 11, presso il ristorante “Da Nando” a Mortegliano. Un tavolo, che vedrà nella veste di moderatore il giornalista Massimo Radina, a cui prenderanno parte Ermes Canciani (Presidente del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia), Florio Zanon (Consigliere Federale Area Nord), Ettore Pellizzari (Vice Presidente Vicario della Lega Nazionale Dilettanti), Giuseppe Ruzza (Presidente del Comitato del Veneto) e Stefano Grassi (Presidente del Comitato Autonomo Provinciale di Trento). Al centro della discussione i tanti aspetti tecnici, la partecipazione dei calciatori in relazione all’età nei campionati giovanili, fino alla questione riguardante i cosiddetti “fuori quota” da utilizzare nella prossima stagione. Per quest’ultimo argomento, in attesa della definizione prevista per il 17 maggio all’interno del Consiglio Federale, è già stata istituita una commissione di studio presieduta da Ettore Pellizzari e formata da Giuseppe Ruzza (in rappresentanza dell’Area Nord), Simone Alberico (Area Centro), Carmine Zigarelli (Area Sud).

Senza dimenticare quello che sarà il finale della stagione sportiva in corso, con il Settore Giovanile che sta riformulando le diverse iniziative di gioco dedicate alle Categorie di Base, mentre per le categorie agonistiche (Giovanissimi e Allievi), ove possibile, si potrà prevedere una programmazione flessibile che comprenda, ad esempio, competizioni a rapido svolgimento con gare amichevoli e mini tornei.

«Sono felice – le parole di Ermes Canciani – di poter affrontare tematiche così importanti unitamente ad altri presidenti che stanno coordinando e seguendo l’attività di ripresa del nostro movimento. Tutti, in questo momento, vogliamo ripartire, vedere i nostri ragazzi riscoprire l’amore per il gioco più bello del mondo che tanto ci appassiona. Lo sport rappresenta un momento socio culturale di crescita per tutti, forte delle sue regole e dei suoi valori che regalano continue emozioni. Elementi, questi, che vogliamo e dobbiamo trasmettere ai nostri ragazzi».

Gli interventi salienti del dibattito verranno proposti all’interno delle trasmissioni televisive “A Tutto Campo” e “Lunedì in Gol” in onda, rispettivamente, domenica 9 maggio e lunedì 10 maggio, dalle ore 19.45 sull’emittente “Telefriuli” (canale 11 del Digitale Terrestre).