L’intervista – Bianco: “Alla Spal siamo come una grande famiglia”

Stefano Bianco premiato in occasione delle 200 partite con la maglia della Spal Cordovado. Ora punta a quota 300

Il 2018 della Spal Cordovado è partito con i migliori auspici, e, dopo un avvio di stagione non semplice, ora i giallorossi veleggiano tranquilli a metà classifica riuscendo anche a mettere il bastone tra le ruote a squadre con ben altre ambizioni.

Ne sa qualcosa il FiumeBannia, battuto proprio dagli spallini per 1-0 nel fine settimana: “Partita difficile contro, a mio avviso, la squadra più attrezzata del girone – commenta il difensore giallorosso, Stefano Bianco -. Siamo riusciti a   difendere bene tutti gli spazi e colpire nell’unica vera grande occasione concessaci. Poi abbiamo fatto una partita di grande voglia, sacrificio e maturità, arginando il loro reparto offensivo. Sinceramente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma ci teniamo stretti i tre punti che ci portano ad avere una maggior tranquillità di classifica e a lavorare meglio per le ultime partite della stagione”.

Un avvio, quello della Spal, reso complicato anche dai molti nuovi arrivi della scorsa estate: “All’inizio abbiamo fatto fatica. L’amalgama è arrivato un po’ più tardi rispetto al previsto, ma lavorando bene e con l’applicazione di tutti siamo riusciti a risalire la china e toglierci parecchie soddisfazioni. Ora continueremo a lavorare sodo per cercare di fare più punti possibile nelle ultime 5 partite. Siamo un bel gruppo di amici, prima ancora che compagni di squadra. Ci si aiuta anche nella vita, e in campo questa unione si percepisce. Ovviamente c’è ancora strada da fare, dobbiamo imparare a gestire meglio certe situazioni in campo. Gestire un po’ più la palla e il risultato in certe circostanze. Questo  dipende anche dalla maturità della squadra e noi, essendo molto giovani, pecchiamo ancora un po’…(CONTINUA…)

LEGGI QUI L’INTERVISTA INTEGRALE A STEFANO BIANCO NEL NUOVO NUMERO DI TREMILA SPORT MAGAZINE