Lovisa: «Serviva una scossa». Rossitto: «Orgoglioso della fiducia riposta in me»

Fabio Rossitto

Dopo la comunicazione del cambio alla guida del Pordenone Calcio, arrivano immediati anche i commenti ufficiali del presidente Mauro Lovisa, nonchè le prime dichiarazioni da allenatore di Fabio Rossito, scelto dalla dirigenza naoniana per sostituire l’esonerato Giovanni Soncin. «Il pareggio contro il San Paolo non ha nulla a che fare con l’esonero – commenta il presidente Lovisa -. La scelta è dovuta alla volontà di dare una scossa alla squadra visto che si faceva troppa difficoltà ad ottenere determinati risultati. Spesso inoltre le prestazioni non erano all’altezza del nostro potenziale, considerati anche gli obiettivi condivisi ad inizio stagione. La stima a livello umano per Soncin resta totale. Rossitto? E’ il sostituto ideale perchè già conosce bene l’ambiente, è capace e motivato».

Immediate anche le prime parole di Fabio Rossitto: «Questa grande fiducia manifestatami dalla società unitamente alla voglia di rimettermi in gioco su una panchina mi hanno convinto ad accettare la proposta. Ho ben chiari gli obiettivi della dirigenza, avendone sposato il progetto sportivo un anno fa. Obiettivi che faccio ora ancor più miei, sperando di ottenere assieme grandi soddisfazioni».