Maccan: “Mai pensato di abbandonare il Comunale di Prata”

Il presidente del Calcio Prata, Ezio Maccan
Il presidente del Calcio Prata, Ezio Maccan

«Il Calcio Prata non ha mai pensato e mai lascerà Prata»: lo garantisce il presidente dei mobilieri Ezio Maccan dopo l’ipotesi comparsa sulla stampa di un possibile completo trasloco della sua società al centro sportivo “Bruno De Marchi”, nell’ambito della collaborazione in essere con il Pordenone Calcio, di cui l’imprenditore è socio.

«Giocheremo sicuramente le gare casalinghe allo stadio comunale, in convenzione con l’Amministrazione pratese: i rapporti sono sempre stati ottimi. Questa è la certezza, mentre per gli allenamenti ci sono delle valutazioni in corso. In ogni caso, l’identità del Prata non è e non sarà in discussione. Quello con il Pordenone è un importante progetto sportivo, una sinergia forte che mira alla crescita di entrambe, e sottolineo entrambe, le realtà», afferma il patron, che ha rifondato il club nel 1987.

«Dal sodalizio neroverde, per esempio, arriveranno giovani di qualità per contribuire al nostro obiettivo: la promozione in Eccellenza dopo aver centrato nella scorsa stagione i play-off, massimo storico – dichiara Maccan -. Sarebbe un meritato premio per il territorio e per chi in questi anni non ci ha mai fatto mancare il sostegno».