Matteo Erodi, il pilastro difensivo del Pravisdomini

Il Pravisdomini sembra finalmente aver trovato la strada giusta per tornare a sorridere. Gli arancio-blu di mister Claudio Colletto infilano la quinta vittoria nelle ultime sei partite giocate (e che peccato la sconfitta contro la capolista Brian) risalendo paurosamente la montagna che, fino a qualche settimana fa, pareva insormontabile. Al “Comunale ragazzi del ’99” il Porcia cade 2-0 sotto i colpi di Basso e Bottan. A raccontarci il periodo della squadra è il difensore Matteo Erodi, uno che, ci tiene a sottolinearlo, vive il calcio “nella maniera più spensierata possibile, facendo gruppo prima di tutto fuori dal campo”.

– Facciamo due passi indietro e partiamo dalla vittoria col Prata Falchi, successiva alla sconfitta col Brian.

Era una partita attesissima, uno scontro diretto fondamentale: contro il Brian e quelle squadre più avanti in classifica la sconfitta ci può stare, con chi lotta con noi no. Il primo tempo sono partiti meglio loro, più vivaci, poi ci siamo sbloccati con il gol sul calcio d’angolo e questo ci ha permesso di incanalare la partita su binari favorevoli. Il secondo tempo l’abbiamo gestito bene: non siamo mai andati in difficoltà, subendo solo il tiro del gol. Un po’ l’attenzione è calata, ma il risultato è stato meritato…(CONTINUA…)

LEGGI QUI L’INTERVISTA INTEGRALE A MATTEO ERODI NEL NUOVO NUMERO DI TREMILA SPORT MAGAZINE