Pordenone, 2-1 al Marano e passaggio ai Quarti di Coppa

Emil Zubin decisivo dal dischetto
Emil Zubin decisivo dal dischetto

Vittoria e passaggio ai Quarti di finale in coppa Italia per il Pordenone che per la seconda volta in questo campionato batte i rivali del Marano.

Dopo un inizio senza grandi emozioni, al 22’ i Ramarri passano in vantaggio con un gran gol di Bearzotti che, imbeccato da Mateos, dribbla un avversario e spedisce la palla sotto l’incrocio lontano. Il Pordenone ha altre buone occasioni per raddoppiare nel primo tempo, ma l’estremo dei vicentini Gava fa sempre buona guardia.

Nella ripresa Marano in gol dopo pochi minuti in una delle poche sortite offensive: calcio di punizione di Del Dosso e colpo di testa vincente di Ferretti che sorprende Careri. Il Pordenone, però, non demorde e ricomincia a tessere la sua trama. Il forcing neroverde è premiato a dieci minuti dal termine con un calcio di rigore, concesso per fallo di mano di un difensore vicentino su cross di Bearzotti. Dal dischetto si presenta capitan Zubin che spiazza l’estremo ospite.

Nel finale succede di tutto: Zubin fallisce un bel contropiede, Niccolini si fa espellere per una manata e al Marano viene annullato un gol per fuorigioco. Morale della favola, 2-1 per il Pordenone che l’11 dicembre affronterà nei Quarti di finale il Pontisola.