Pordenone: confermati Zubin, Careri e Niccolini

Careri, Zubin e Niccolini, confermati
Careri, Zubin e Niccolini, confermati

Dopo aver ufficializzato i nuovi Paladin e Conti, il Pordenone conferma tre pilastri della squadra che nella stagione 2013/2014 ha conquistato la promozione in Lega Pro e lo scudetto della serie D. Vestiranno ancora il neroverde (contratto annuale) l’attaccante e capitano Emil Zubin (1977), il difensore Daniel Niccolini (1982) e il portiere Gianni Careri (1982). Per il terzetto si tratta di un ritorno in Lega Pro, categoria in cui hanno militato a lungo.

Zubin nella passata stagione ha segnato 27 reti in campionato (28 presenze), conquistando la classifica marcatori del girone C della serie D. Stagione speciale per il bomber neroverde, avendo anche superato le 200 reti in carriera fra C e D. Niccolini, perno della retroguardia meno battuta del girone, ha disputato 32 gare e segnato 3 gol. Infine Careri (24 presenze) ha contribuito con le sue parate alla striscia record nazionale di 853 minuti senza subire gol (il primo incassato alla decima giornata).

Inoltre la società naoniana ha ufficializzato l’organigramma del Settore giovanile per la stagione 2014/2015. Stagione in cui, con la promozione in Lega Pro, le squadre Allievi e Giovanissimi affronteranno i campionati nazionali (oltre alla Berretti, che fa capo però alla Prima squadra).

Il responsabile del vivaio è il confermato Claudio Canzian, dirigente di lungo corso della società. Responsabile dell’area tecnica è Stefano Daniel, già allenatore degli Allievi neroverdi, lo scorso anno mister dei pari età nazionali dell’Udinese. L’area scouting sarà coordinata da Claudio Bazeu, la passata stagione tecnico dei Giovanissimi regionali neroverdi, affiancato dalla new entry Andrea Durat e dal confermato Gianni Camatta.

«In questi anni di crescita della Prima squadra, giunta alla Lega Pro, il vivaio – sottolinea il presidente Mauro Lovisa – è sempre stato un settore fondamentale e strategico. Tra i professionisti lo sarà ancor di più. Il Pordenone del futuro crescerà in casa e attraverso le collaborazioni con le società del territorio. Per questo abbiamo provveduto a potenziare il gruppo di lavoro che si occuperà delle attività di scouting». Il Settore giovanile farà riferimento e opererà in sinergia con la direzione sportiva della Prima squadra, seguita da Sergio Pinzin.