Promozione A: il Torre si gode un indemoniato Gurgu. Il Pravis ci crede

Serban Gurgu

Torna al successo il Brian dopo un breve periodo di appannamento; nulla da fare  per il Casarsa che deve capitolare tra le mura amiche sotto i colpi di Ietri (doppietta) e Michelin, e a nulla è valsa la doppia superiorità numerica. Titolo d’inverno, dunque, per i biancazzurri di Muzzin che arrivano al giro di boa con gli stessi punti che furono l’anno scorso del Lignano.

L’anti-Brian continua a rispondere al nome di Flaibano, con i gialloneri che vincono in trasferta sul campo del San Quirino grazie ad un’autorete che va a risolvere una situazione andata a complicarsi di minuto in minuto per la seconda della classe. Ricca di colpi di scena la vittoria del Torre che batte in rimonta la Sanvitese: passano prima i biancorossi con Alfenore e Rinaldi, poi i viola scatenano l’indemoniato Gurgu, autore di una tripletta che ribalta e il risultato in favore degli uomini di Giordano. A fissare il risultato sono poi stato Bucciol e Giordani, con i viola che quindi brindano al settimo risultato utile consecutivo.

A Camino il protagonista in assoluto, in positivo e in negativo, è stato l’attaccante Ottogalli: prima realizza con una prodezza il gol che vale ai suoi tre punti pesanti in chiave salvezza contro il FiumeBannia, poi perde la testa e ha una bruttissima reazione nei confronti del guardalinee, che gli vale il rosso e, molto probabilmente, una lunga squalifica. Rimanendo in zona salvezza, il Pravisdomini continua nel suo buon momento battendo il Sesto Bagnarola e portando a quattro i risultati utili consecutivi. Decisivo Zanutto per gli orange, dopo che l’ex Gava aveva sbagliato il rigore che avrebbe potuto portare in vantaggio i blues.

Bene la Pro Fagagna contro un Porcia a dir poco appannato e forse già con la testa alle festività. Il vantaggio iniziale dei purliliesi li fa scendere di attenzione, e l’undici di Foschiani è bravo ad approfittarne per ribaltare il risultato e tenere alta la speranza di salvezza. Vince il PrataFalchi contro la Spal Cordovado, mentre termina con un pareggio la sfida tra Rivignano e Rive d’Arcano. (Dave Taddei)