Promozione – Il punto dopo la 9^ giornata di campionato

Girone A – La Spal Cordovado continua a vincere, soprattutto in trasferta. Sono tre, infatti, le vittorie lontane da casa su quattro gare. A farne le spese in questa giornata è stata la matricola Maniagolibero che, però, non ha affatto demeritato. La più diretta inseguitrice adesso si chiama Prata Falchi che distrugge la Maranese che da ammazzagrandi è diventata vittima sacrificale. La squadra di Gabriele Dorigo è la squadra più in forma del campionato con la quarta vittoria consecutiva.

Dopo anni (e qualche categoria inferiore) è tornato il derby Sanvitese-Sacilese che si è concluso in parità con il portiere liventino che subisce gol dopo quasi 447′. Entusiasmo a Rive d’Arcano con una squadra mai stata così in alto in tutta la sua storia anche se la vittoria contro il Camino non è un test così probante. Dopo le polemiche di sette giorni fa e l’eliminazione rocambolesca in coppa il Tolmezzo vede i tre punti in casa di un Torre sempre più in crisi. Due punti in tre partite per il Casarsa che viene fermata anche a Tarcento con gli uomini di casa che ottengono un pareggio importantissimo per la classifica e per il morale. Dopo la debacle di Sacile il Vivai Rauscedo si rimette in marcia e batte di misura un buon Corva. Infine, lo scontro salvezza va al Pertegada con la Buiese che non ha ancora visto la vittoria.

Girone B – Cambio di scettro nel girone B. Adesso a comandare c’è la Pro Romans scopre le proprie carte e da semplice out-sider diventa la più accreditata al salto di categoria. Buttignaschi e soci hanno liquidato l’Ol3 e, come se non bastasse, il bomber si è preso (in coabitazione) la testa della classifica marcatori. Terzo pari consecutivo per la Risanese che impatta contro una buona Juventina ed ottiene il primo pareggio casalingo così come i goriziani arrivati al primo segno “ics” in trasferta. Si ferma anche la corsa di uno sfortunato Sevegliano che racimola solo uno striminzito punticino in casa del Trieste Calcio. Per i ragazzi di Paviz tante occasioni (e tre pali) e un avversario in inferiorità numerica non sono bastati per raggiungere la vittoria.

Vittoria arrivata ad uno scatenato Sistiana che supera agilmente la Forum Julii il cui allenatore Marchina è uscito dal campo molto demoralizzato soprattutto per un gol subito dopo 2’ che ha fatto cambiare i piani alla sua squadra. Di altro parere il difensore dei delfini Crosato che si dice soddisfatto per la buona partita sua e dei compagni. Dopo l’approdo in semifinale di coppa, l’Azzurra porta a casa un ottimo punto contro lo Zaule che, ormai, si può considerare una vera e propria rivelazione della stagione. Nella zona alta della classifica si fede anche la Terenziana che espugna il difficilissimo campo di Valnatisone e per i valigiai questo inizio di campionato è all’insegna dell’incostanza di prestazioni e di risultati. Infine i due derby di Trieste finiscono in goleada. Il Chiarbola ne fa tre al malcapitato Sant’Andrea (ora in caduta libera) che forse paga, tra le altre cose, il ripescaggio estivo arrivato all’ultimo istante. Va peggio al Costalunga che ne prende sei (nonostante il vantaggio dopo 6’) da uno scatenato Kras con grande mattatore Volas, autore di un poker.  (Simone Polentarutti)