Promozione – Il punto dopo la quinta giornata di campionato

Girone A – Mini fuga per la Spal Cordovado che non si fa spaventare dal Casarsa e porta a casa l’intera posta nel delicatissimo derby. Alla vigilia della sfida il presidente spallino aveva esternato la propria soddisfazione sul gioco espresso e sui risultati ottenuti e non è stato smentito dalla squadra in una domenica che li proietta verso obiettivi non pronosticabili alla vigilia. Era attesa nella Destra Tagliamento anche la sfida tra Sanvitese e Torre che vede uscire vincitori i padroni di casa ma per gli ospiti le 12 reti fin qui subite sono veramente troppe.

Dopo due ko consecutivi, torna ad assaporare il gusto della vittoria il Tolmezzo. E lo fa contro un Prata Falchi che ancora una volta lamenta tante difficoltà in fase offensiva. La matricola Maniagolibero ha la meglio sulla Buiese con i torelli collinari ancora a secco di vittorie, così come il Pertegada, sconfitta in casa dal Vivai Rauscedo con i vivaisti che, piano piano, si stano togliendo da posizioni scomode. Si cambia allenatore a Camino (con il carnico Veritti a prenderne le redini) ed i risultati si vedono con la prima gioia stagionale ottenuta ai danni di una Maranese che arrivava a sua da due vittorie di fila. Prima vittoria anche per il Rive d’Arcano (sul Corva) con la doppietta di Trevisanato che ha fatto valere la migliore qualità tecnica ma i pordenonesi hanno dovuto fare a meno dell’ex Pordenone Fabio Sist. Infine, Sacilese e Tarcentina non si sono fatte male (0-0 il finale) e rimangono tranquille a metà classifica.

Girone B –  La Risanese approfitta dello stop del Sevegliano e si prende la testa della classifica. La squadra di Barbana va a vincere in casa di un Trieste Calcio, nonostante un attacco di tutto rispetto (coppia Paliaga-Godeas), deve registrare la fase difensiva che viene infilata due volte da Di Melfi. Il Sevegliano viene fermato dal Valnatisone con i valligiani che rimangono in posizioni di tutto rispetto. Alta classifica anche per la Pro Romans che vince la sfida contro lo Zaule e si rifà delle tre sberle di sette giorni fa. Seconda vittoria consecutiva per la Juventina che, con cinque marcatori diversi, porta a casa tre punti da Dolina, casa del Sant’Andrea San Vito.

Si dividono la posta in palio nell’unico derby triestino di giornata Sistiana e Kras che hanno provato a dimenticare le sconfitte del turno scorso ma con i delfini di casa che psicologicamente stavano meglio grazie alle due vittorie casalinghe (su due) già ottenute. L’altra triestina, il Chiarbola, fa il suo dovere a Cividale ed appaia l’Azzurra Premariacco che regala un punto al fanalino di coda Costalunga. Gialloneri che rimangono in fondo alla classifica insieme all’Ol3 che ferma sul pareggio la buona marcia del Terenziana con i ragazzi di Gregolatti che, in attesa del completamento del manto erboso del “Fogar”, continuano a giocare a Pieris.  (Simone Polentarutti)