Serie D – Fall al Cjarlins: “Cercavo una nuova sfida”

Ameth Fall è un nuovo attaccante del Cjarlins Muzane. Fall, nato a Dakar il 4 aprile 1991, è da subito a disposizione di mister Bertino e potrà essere schierato già nel turno infrasettimanale di oggi.

Centravanti dalle grandi doti fisiche e atletiche, Fall ha consolidato tutta la sua carriera di calciatore in Italia tra Serie C e D. Dopo gli inizi nel mondo dei professionisti in C2 con il Calcio Lecco e la Bellaria Igea Marina, si trasferisce al Rimini nel 2013-14, dove realizza 11 reti in una sola stagione. Quindi in rapida successione fortune alterne con Barletta (2014/15), Ischia (2015/16) e Fidelis Andria (2016/17). Nel 2017/18 scende per la prima volta in Serie D con la maglia del Como fino a dicembre e, poi, della Caronnese nella seconda parte di campionato, realizzando 9 gol complessivi nel quarto torneo nazionale. Nel 2018/19 inizia la stagione alla Sanremese per poi fare ritorno a Lecco durante la finestra del mercato invernale. Qui vince il campionato e si guadagna la riconferma con i blucelesti in Serie C (2 reti in 19 incontri). Inizia l’attuale stagione con il Varese, nel girone A della Serie D.

Queste le prime parole in maglia orange per Ameth Fall: “Per me il Cjarlins rappresenta una sfida perché non ho mai giocato in questa regione ed ero desideroso di respirare aria nuova. Il presidente si aspetta il massimo impegno e tanti gol. E’ una persona molto determinata e ho visto nei suoi occhi la voglia di vincere. Ci attende una partita difficile contro l’Arzignano, una squadra forte e attrezzata e io sono a disposizione. Qui ritrovo un mio ex compagno di squadra: Simone Tonelli, eravamo compagni di squadra nella Primavera del Cesena. Un giocatore molto tecnico che ho seguito anche quando era a Forlì”.

Vincenzo Zanutta: “Fall è la punta centrale che stavamo cercando con le caratteristiche che crediamo possano bene adattarsi al nostro gruppo, che è già bello coeso e determinato. Entra in una famiglia dove c’è la cura di ogni particolare in campo e fuori e dove siamo tutti focalizzati sull’obiettivo che ci siamo dati. Dopo le uscite di Santi e Kabine avevamo bisogno di una punta e siamo soddisfatti per aver portato in porto questa trattiva. Il campo giudicherà se abbiamo visto bene”.