Simeone: “Dal Mladost non mi muovo”

Luigi SimeoneLuigi Simeone, attaccante del Mladost, ci parla di questa stagione finita con il botto con l’impresa che ha infranto il sogno scudetto del Domio. Una vera lotta alla salvezza, raggiunta solo grazie alla forza di un gruppo unito che ha tirato fuori unghie e denti nei momenti difficili. Sarà Prima categoria anche il prossimo anno.

– Un giudizio generale sulla stagione

Un’annata sfortunata. Abbiamo avuto qualche problema di troppo inizialmente per via di infortuni e problemi personali vari: purtroppo ci sono priorità a cui non si può dire di no. Con una grande forza di volontà e grazie alla coesione del gruppo ne siamo però usciti fuori. Il giudizio non può che essere positivo: c’è soddisfazione per la salvezza raggiunta: prima di essere una squadra siamo un gran gruppo, e raggiungere dei traguardi divertendosi è qualcosa di unico. Rimpianti? In generale no. Personalmente qualche gol sbagliato sotto porta o a tu per tu con il portiere… (ride, ndr). Sarebbe stato bello essere al completo: avremmo visto un’altra classifica a fine anno”(…CONTINUA…)

LEGGI QUI L’INTERVISTA INTEGRALE A LUIGI SIMEONE NEL NUOVO NUMERO DI TREMILA SPORT MAGAZINE