Vivai Rauscedo, panettone indigesto. Ceolini, c’è ancora speranza

Il 2016 aveva consegnato di imbattuto solo il Vivai Rauscedo: ci ha messo solo una giornata il nuovo anno per veder crollare l’imbattibilità dei granata, battuti dal Maniagolibero andato a segno con Battistella, Mazzoli e Carlon; di capitan D’Andrea l’inutile rete della bandiera per la capolista. Ad approfittare dello sgambetto teso ai granata dai coltellinai doveva essere il Corva, ma gli azzanesi si sono andati ad impantanare in quel di Rivolto uscendo con un 1-1 che non permette di scavalcare in classifica i rivali. Polesel porta in vantaggio gli ospiti, Antoniozzi nella ripresa riequilibra le sorti del match.

Pirotecnico successo del Codroipo che batte 3-2 la Tilaventina: l’undici di Berlasso a segno con Turri e doppietta di Mainardis festeggia così il nono successo in campionato. Nei quartieri alti resta il Vajont che va a pareggiare sul campo di un Bannia che continua nel suo buon momento di forma dopo un inizio campionato disastroso. Male invece il Villanova che non riesce ad un uscire da una brutta empasse che l’ha portato a perdere sette degli ultimi otto incontri disputati. Ultima a battere gli orange è stata l’Union Rorai che, grazie al gol di Corazza, ora staziona al sesto posto in graduatoria.

Gol ed emozioni nel match tra Barbeano e Ragogna con gli ospiti che vincono 4-2 con un Anastasia in grande spolvero e autore di una doppietta. Il Tagliamento conquista la piena posta contro il Valeriano vincendo per 3-1, mentre in fondo alla classifica il Ceolini lascia al Valvasone l’ultima piazza andandolo a battere nella sua tana per 3-1. (Alessio Ventura)