Zoratti: “Tifoseria unica. Resto a Monfalcone”

Giuliano Zoratti
Giuliano Zoratti

Nonostante la retrocessione il matrimonio tra l’Ufm e Giuliano Zoratti è destinato a continuare, e a darne conferma è lo stesso tecnico tarcentino. L’intesa con il presidente Brugnolo e gli altri dirigenti bisiachi è solida, collaborativa, di prospettiva. Soprattutto, però, c’è una tifoseria che ha conquistato il cuore e la gratitudine dell’allenatore friulano.

“Credo che un pubblico del genere sia una risorsa che non va dispersa o gettata via, ma alimentata e premiata lavorando in maniera seria – commenta il diretto interessato -; abbiamo avuto la fortuna di avere i tifosi più appassionati e numerosi del campionato, e di conseguenza ci sentiamo in debito nei loro confronti. E da loro dobbiamo ripartire”.

“Cosa non ha funzionato? Ci siamo presentati al via della serie D con una squadra che sicuramente non era più forte rispetto a quella vista in Eccellenza e con solo tre elementi, Contento, Carli e Lestani, che si potevano considerare esperti della nuova categoria”.

L’intervista integrale la trovate nel nuovo numero di Tremila Sport da oggi in edicola e in formato digitale.