Zucco: “Col Turriaco ce la giochiamo, ma senza andare allo sbaraglio”

Vincenzo Pantuso, punto di forza del Piedimonte

Trasferta a dir poco insidiosa per il Piedimonte che nel prossimo turno dovrà vedersela contro il Turriaco, principale inseguitrice della capolista Breg, anche se distanziata di 7 punti. Per l’undici goriziano, dopo il pareggio con polemiche contro il fanalino di coda Pro Staranzano, sarà importante cercare di portare a casa almeno un punto per non veder scappare la zona play-off.

“Non andremo a Turriaco a fare da sparring partner – commenta il presidente del sodalizio gialloblù, Adriano Zucco -. Ci giocheremo le nostre carte fino all’ultimo, anche perché è un’occasione importante per accorciare la classifica in ottica post season”.

Per quanto riguarda invece il calciomercato, il Piedimonte non interverrà con alcun movimento, come sottolineato dallo stesso Zucco: “Siamo a posto così. Più che a pensare di rinforzare una rosa che reputiamo già più che buona, dovremmo pensare a regolare alcuni meccanismi. Spesso, infatti, andiamo in campo con un atteggiamento troppo spregiudicato per poi rischiare di prendere troppi gol. Abbiamo una difesa non di primissimo pelo, quindi bisognerebbe cercare di non metterla troppo in difficoltà. Ad ogni modo sappiamo che abbiamo un allenatore (Cristian Terpin, ndr) bravo e giovane, ed è giusto lasciargli il tempo per tararsi e anche fare qualche esperimento”.