Brutta caduta e tanta paura per Ciccio Romano

Francesco Romano, del Gs Caneva
Francesco Romano, del Gs Caneva

Brutta disavventura per il campioncino del Gs Caneva Francesco Romano che, nel corso di un allenamento, si è toccato con un compagno di squadra nei pressi di Vittorio Veneto e quasi senza accorgersene è stato sbalzato oltre il guard rail procurandosi diverse escoriazioni, una botta al ginocchio destro e un profondo taglio al polpaccio destro. Pronto l’intervento dell’ambulanza e la corsa al pronto soccorso. Per fortuna niente di grave è emerso dalla visita dei medici del nosocomio di Vittorio Veneto che però hanno dovuto suturare la ferita con alcuni punti.

«È stato un attimo – commenta Ciccio – e mi sono ritrovato a terra. Ho avuto paura ma ho capito subito che non avevo fratture, purtroppo ultimamente sono spesso a terra (Francesco è caduto un paio di settimane fa in pista e poi nella prova in linea agli EYOF quando vestiva la maglia azzurra, ndr), per il morale non ci voleva proprio ma il ciclismo è anche questo…».

Purtroppo Francesco ha visto sfumare la possibilità di partecipare ai Campionati Italiani di Dalmine e dove era iscritto in tre specialità. Per lui i medici hanno consigliato qualche giorno di riposo per riassorbire le botte. Al portacolori del team giallonero un augurio di pronta guarigione dalla redazione di TremilaSport.

Intanto nel fine settimana da segnalare la vittoria nella categoria allievi di Grazio Cirignotta nella 61^ Coppa Santa Venera, classica tipo-pista disputatasi ad Avola (RG). Il ragazzo guidato da Riccardo Amarù e Carmelo Cilia ha disputato una gara perfetta attaccando dall’inizio alla fine dando spettacolo ai numerosi spettatori presenti.