Ciclismo – Coppa San Martino, una straordinaria giornata di sport e solidarietà

Ph. Samantha Olivo

Una straordinaria giornata di Sport e Solidarietà. E’ il titolo più efficace ed esaustivo che sintetizza la manifestazione organizzata dalla Chiarcosso Help Haiti a Passons di Pasian di Prato. 
Il sodalizio udinese ha allestito la quinta edizione della Coppa San Martino di ciclismo, una granfondo di cento chilometri in pianura, con partenza ed arrivo a Passons, toccando anche i Comuni limitrofi di Mereto di Tomba e Martignacco. Oltre 150 i partenti, in tutte le categorie, con la maggioranza degli atleti provenienti dal Veneto. Sul podio più alto della classifica assoluta s’è piazzato il campione italiano master Fabio Zambon, capace di vincere in volata sul friulano Giuliano Lenarduzzi. Tra i Gentlement, il primo al traguardo è stato il veneto Renzo Pietro Marcon; nella gara dei veterani l’ha spuntata Eris Pellizzari, in volata sul friulano Roberto Fabris.
In gara anche i medagliati paralimpici friulani Michele Pittacolo ed Andrea Tarlao, mentre gli ospiti d’onore sono stati il comandante Stefano Vit e il colonnello Marco Bertoli, delle Frecce Tricolori.
A latere della corsa ciclistica, con la collaborazione delle Associazioni del Territorio pasianese, al parco Azzurro di Passons è andato in scena anche il terzo Memorial “Massimiliano Chiarcosso” di calcio a 5, che ha visto scendere in campo quattro formazioni: la classifica finale l’ha vinta la squadra degli “Amici di Max”; secondi in graduatoria gli “Amatori Orlanda”, seguiti dagli “Amatori Colloredo” e dagli “Ex Pasianese”. Sano agonismo, divertimento, qualche colpo tecnicamente raffinato e soprattutto amicizia nel ricordo dell’indimenticato Massimiliano gli ingredienti di un torneo che ha riscosso successo sia tra i partecipanti, sia tra il pubblico presente.
Ad onorare la cerimonia di premiazione sono intervenuti il Consigliere Regionale Fvg Lorenzo Tosolini, il viceSindaco di Passons Ivan Del Forno e l’assessore allo Sport del Comune di Martignacco Alex Pinzan. Presenti alla festa anche le Assessore di Pasian di Prato Juli Peressini e Chiara Serra.

Il territorio ha risposto molto bene – le parole di Sante Chiarcosso durante la festa conclusiva, nella quale sono stati premiati i primi dieci di ogni categoria e le migliori tre squadre della Coppa San Martino –: tutti i Comuni hanno fatto la propria parte, i contatti e le relazioni intrecciate negli ultimi mesi hanno generato numeri importanti. Abbiamo registrato il doppio del numero di partecipanti dell’edizione dell’anno scorso. Anche il torneo di calcetto, pur con un programma ridotto a un giorno solo a causa del maltempo del sabato, è andato bene: c’è stata parecchia simpatia da parte di tutti. L’obiettivo era fare promozione al Territorio, riprendere il dialogo con i Cittadini delle Comunità locali e l’abbiamo raggiunto in pieno. Inoltre, se consideriamo che più del 70 per cento dei partecipanti alla Coppa San Martino è arrivato da fuori Regione, significa che l’apprezzamento è stato davvero generale. Il segreto per riuscirci è stata la collaborazione da parte di tutti I Comuni hanno mandato la propria gente a presidiare le strade e il proprio territorio: ognuno conosce perfettamente le sue strade e non c’è stato alcun problema. Di solito si dice che nelle altre Regioni sono più bravi di noi a fare tutto ciò: non è vero. Siamo bravi anche noi friulani: basta che usciamo da casa nostra e ci impegniamo a farlo tutti assieme. Adesso, con l’entusiasmo che questa giornata ci ha dato, iniziamo a pensare alla granfondo Corsa per Haiti, a calendario il prossimo 15 maggio, tra Cividale e le Valli del Torre e del Natisone”.