Ciclismo – Costituito il Consorzio We Like Bike

L’inizio del lockdown, a marzo, aveva costretto gli organizzatori alla cancellazione di un primo appuntamento con il notaio. Ieri, gettato il cuore oltre l’ostacolo, si è costituito il “Consorzio We Like Bike“, l’ organizzazione che intende consolidare i successi sperimentali del 2019 per mettere in campo uno strumento ed un interprete operativo di nuove iniziative di valorizzazione del territorio, attraverso il potenziamento del cicloturismo ed il rilancio della storica vocazione della tradizione ciclistica di San Daniele e del comprensorio collinare .

Forte di alcune decine di soci fondatori, il consorzio non avrà fini di lucro ma potrà agire in pieno regime di impresa per inserirsi nella delicatissima fase attuale come uno strumento utile al consolidamento di nuove linee di sviluppo fondate sul potenziamento della straordinaria offerta cicloturistica del territorio e della forte attrattiva da sempre esercitata dalla città del prosciutto e dalle risorse paesaggistiche, artistiche, culturali e, in definitiva, escursionistiche, accessibili nell’ambiente caratterizzato dalle colline e dal Tagliamento .

Il consorzio si farà carico delle gestione, tabellazione e utilizzazione dei percorsi  cicloturistici – campestri ed urbani – che sono stati lanciati sperimentalmente nel 2019, migliorandoli e rinnovando la segnaletica dopo avere messo on line i file dei relativi tracciati scaricabili ad uso dei singoli utilizzatori .  

I percorsi sono già una ventina e sviluppano per ora una rete di circa 200 chilometri attraverso i comprensori di San Daniele, Ragogna, Forgaria, Maiano, Osoppo, Colloredo di Monte Albano, Fagagna, Rive d’Arcano e Dignano. Sono in fase di tracciamento nuovi itinerari per raggiungere Buia e Venzone, mentre nel corso dell’estate verranno identificati alcuni percorsi destinati a collegare l’area collinare della sinistra Tagliamento con la città di Spilimbergo ed il suo hinterland .

I percorsi sono tutti arricchiti da specifiche proposte tematiche, che enfatizzano singole risorse del comprensorio che fanno leva sull’ accesso a siti storici da raggiungere in bici – sono già stati sperimentati con successo i tour organizzati ed incentrati sul castello di Ragogna e sull’ Ospitale di San Tommaso di Maiano – e sull’esplorazione di giacimenti naturalistici o enogastronomici; sempre in bici ed in comitiva  si proseguirà nella creazione di una rete di presenze a due ruote ai tanti eventi che caratterizzano l’estate e l’autunno del medio Friuli o le prime pendici dolomitiche che si affacciano sul fiume (senza necessariamente avere il piglio degli scalatori …).

I percorsi saranno animati con escursioni tematiche organizzate sulle base di un calendario che sarà a breve presentato – anche attraverso il sito www.welikebike.it – associate alla attività di noleggio di e-bike, le biciclette a pedalata assistita che offrono soluzioni aperte ad un pubblico vastissimo, e non necessariamente atletico, di utilizzatori .

Il servizio di noleggio sarà inizialmente basato a San Daniele, ma nel corso dell’estate verrà esteso a molti centri del territorio di riferimento e reso disponibile, tramite specifici accordi, per le esigenze delle attività ricettive, della ristorazione ed alberghiere. Un sistema di moltiplicazione delle opportunità associato ad una gestione economica di risorse condivise .

Uno degli obiettivi che saranno sviluppati nel breve termine, infatti, sarà anche quello di contribuire a rendere la città ed il comprensorio – quotidianamente raggiunti da decine e, spesso, da centinaia di cicloturisti e normalmente interessati da una interessante circolazione di visitatori – maggiormente “bike-friendly” e, cioè, particolarmente vicini alle esigenze di una accoglienza e di una permanenza consapevole delle diverse sfumature della relativa domanda di servizi, di opportunità e di mete concepiti per essere raggiunti, utilizzati e vissuti “a due ruote” .

A maggior ragione in questa particolare fase socio-economica, dove l’impiego della bicicletta, sia per andare al lavoro in città che per sviluppare sano movimento all’aria aperta o fare autentico turismo a due ruote, costituisce una delle poche testimonianze di crescente e positivo consenso in divenire .

Tra i soci fondatori del consorzio sono fin qui annoverati l’Unione Ciclisti Sandanielesi e le Pro Loco di San Daniele e di Ragogna, unitamente ad aziende, ad imprenditori di varia estrazione e ad alcune decine di cittadini appassionati e volenterosi.  Ovviamente l’adesione al consorzio è aperta a tutti e sono già tanti i soggetti che nei prossimi giorni andranno ad aumentare il parterre dei soci, costituito sia da persone fisiche, che da aziende di ogni natura, professionisti ed associazioni . Un estratto dello statuto è pubblicato sul sito, dal quale saranno presto accessibili anche i format delle nuove domande di adesione da indirizzare direttamente al consorzio presso la sua sede operativa di San Daniele, in via Roma n. 6 (tel. 331 2996069) .

L’attività del Consorzio WLB avrà anche risvolti storico-culturali, sportivi e divulgativo-formativi. I primi saranno incentrati sulla organizzazione di eventi destinati a dare risalto alla ricorrenza di grandi momenti della storia italiana e locale del ciclismo.

Gli  eventi sportivi avranno sia valenze professionistiche – la kermesse in notturna con i campioni italiani organizzata a San Daniele a poche ore dalla fine del Giro è destinata a ridiventare una classica – sia spunti dedicati ad amatori e dilettanti, anche in collaborazione con altri organizzatori di livello.

Gli aspetti divulgativi e formativi avranno nelle scuole un primo campo d’azione, con l’obiettivo di coltivare l’approccio cicloturistico con tutte le ricadute di valore e, con esse, la promozione di una costante leva di potenziali guide e di specialisti dell’accoglienza e dell’intrattenimento “a due ruote”.   

Il programma di We Like Bike è stato fin dall’inizio supportato dal Comune di San Daniele e da importanti sostenitori;  si sta sviluppando d’intesa con le amministrazioni del territorio, puntualmente aggiornate sugli sviluppi in atto e sui progetti in fieri